Fabio Quartararo, autore della pole position nel GP Aragon ma solo 18° al traguardo

E’ stato un altro Gran Premio ricco di sorprese, quello della MotoGP andato in scena ad Aragon. Le più eclatanti sono quelle legate alle Yamaha che, dopo aver portato ben tre moto nelle prime quattro posizioni in qualifica, ha terminato la gara con solo due piloti nei primi dieci. Un passo indietro importante, soprattutto per quanto riguarda Fabio Quartararo.

Il pilota francese nel Gran Premio spagnolo ha centrato la pole position, ma la gara è andata in maniera completamente opposta ai piani Petronas. Quartararo nei primi giri ha cercato di rimanere incollato a Maverick Vinales, il quale ha poi subìto, come lo stesso francese, l’arrivo delle Suzuki di Mir e Rins. Lo spagnolo diventa così l’ottavo vincitore diverso in questo pazzo Mondiale 2020.

CROLLO QUARTARARO

Giro dopo giro il #20 ha perso sempre più confidenza nella sua Yamaha e il poco feeling l’ha costretto a qualche errore qua e là. Ma c’è di più. Quartararo ha impostato la gara con una gomma media all’anteriore, forse per avere più tenuta nella seconda parte di Gran Premio, ma dopo circa 12 giri il francese ha perso sempre più posizioni finendo la gara addirittura 18esimo. Il compagno di squadra Morbidelli aveva lo stesso setting di gomme, ma ha portato a casa comunque un sesto posto.

Al rientro ai box, visibilmente contrariato, il pilota ha spiegato a gesti il poco feeling con la moto, mimando un problema proprio all’anteriore. Per l’intera durata della gara il francese ha percorso traiettorie molto larghe in curva, così come anche gli altri piloti Yamaha. Quartararo però ha accusato molto più degli altri non solo il degrado della soft, ma anche un elevato pompaggio all’anteriore che lo trascinava fuori traiettoria, sempre stando alle indicazioni del pilota catturato dalle telecamere.

Con il 18esimo posto in gara il francese ha perso anche la leadership del mondiale a vantaggio di Joan Mir che ha chiuso in terza posizione. Con Aragon 2, sono 5 i GP rimanenti e Quartararo deve risolvere alla svelta l’inconveniente e chiudere la doppia nel migliore dei modi per non compromettere la corsa al titolo.

LEGGI ANCHE: MOTO2 | GP ARAGON: LOWES VINCE UNA GARA ROCAMBOLESCA, BASTIANINI NUOVO LEADER

Michele Iacobello

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.