Jason Dupasquier

Al termine del turno di qualifiche della Moto3 Jason Dupasquier è rimasto coinvolto in un grave incidente in uscita della Arrabbiata 2. Al pilota svizzero è stato riscontrato un trauma cranico e toracico-addominale, ma al momento non è stato sottoposto ad intervento chirurgico. Il 19enne di Bulle, scivolato in uscita di curva, è stato colpito prima da Ayumu Sasaki e poi da Jeremy Alcoba. Dopo essere stato stabilizzato in pista si è proceduto al suo trasferimento direttamente in elicottero verso Firenze.

DINAMICA INEVITABILE

Purtroppo, nonostante le corse siano sempre più sicure e ogni anno sulla sicurezza attiva e passiva il motomondiale faccia passi avanti, ci sono dinamiche che non possono essere evitate, tra cui quella dell’incidente di Jason Dupasquier. Se sulla lunghezza delle vie di fuga, il paraschiena, gli airbag ed i caschi con omologazioni sempre più rigide si possono in qualche modo limitare i gravi incidenti, sulle dinamiche d’investimento come quella vista oggi poco si può fare.

Jason Dupasquier si trovava in testa ad un trenino composto tra gli altri da Ayumu Sasaki al termine delle qualifiche della Moto3. In uscita dall’Arrabbiata 2, dopo una lunga piega a destra da quarta piena con uscita “cieca”, ha perso il posteriore della moto. Purtroppo, invece di scivolare come spesso capita in quel punto verso la ghiaia all’esterno, è rimasto al centro della pista. Inevitabile per Ayumu Sasaki lo scontro. Pare che Sasaki lo abbia colpito proprio sul casco con la ruota prima di colpire la moto e decollare.

Fortunatamente per il pilota giapponese nulla di grave. Sfortunatamente, pochi secondi dopo è transitato il trenino dei piloti del team Gresini. Gabriel Rodrigo si è trovato la moto in mezzo alla pista ed ha frenato, mentre Jeremy Alcoba si è trovato il compagno lento davanti e per scartarlo ha centrato Dupasquier che era già riverso a terra. Il pilota spagnolo ha poi ai microfoni di Sky detto di essere convinto di averlo colpito alle gambe, ma non ne è certo in quanto è successo tutto molto velocemente.

SOCCORSO SUBITO IN PISTA E TRASPORTATO A FIRENZE

La bandiera rossa, esposta prontamente, ha permesso all’equipe medica di intervenire immediatamente sul ventenne francese. Dupasquier è rimasto per molto tempo disteso in pista, con i medici in azione su di lui. Una volta stabilizzato è stato trasferito in eliambulanza al Trauma Center dell’Azienda Ospedaliera Careggi di Firenze. In ospedale è stato sottoposto ad una TAC corporea che ha evidenziato un trauma cranico oltre che uno a livello toracico-addominale. Per il momento, vista la situazione molto delicata in cui si trova Jason Dupasquier, si è scelto di non intervenire e di attendere che le sue condizioni si possano stabilizzare.

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.