migno

Al termine di un turno di qualifiche imprevedibile con la pioggia che è arrivata appena acceso il semaforo verde, a conquistare la pole è Andrea Migno che nonostante la pista bagnata ha manetenuto le gomme slick. A Le Mans il meteo può variare da un momento all’altro e la scelta coraggiosa di “Mig” di restare con le slick ha pagato permettendogli di conquistare la pole davanti a Riccardo Rossi e Jaume Masia. Out nel Q1 il leader del modiale Pedro Acosta.

Q1

Ancora una volta il leader della classifica iridata Moto3 Pedro Acosta è costretto a passare per il Q1. Tutti qualificati per il Q2 invece gli italiani con l’unica eccezione di Dennis Foggia. A spuntarla al termine del quarto d’ora a disposizione dei quattordici piloti partenti è Tatsuki Suzuki, anche lui costretto come Acosta al passaggio per il Q1 e grazie al tempo di 1’43″020 riesce ad accedere al Q2. Insieme al pilota giapponese del team Sic58 Squadra Corse anche Dennis Foggia, Filip Salac e Jeremy Alcoba. Primo degli esclusi per soli 27 millesimi è Kaito Toba dopo aver comandato a lungo il turno. Scatterà quindi dalla diciannovesima casella davanti a Carlos Tatay ed al leader del mondiale Pedro Acosta. Il rookie meraviglia per la prima volta in stagione non centra il Q2 ma coma ha già dimostrato in altre occasioni per lui partire dalle retrovie non è stato un problema. Ventiduesima piazza per Maximillian Kifler davanti a Yuki Kunii e Andi Farid Izdihar. Ottava fila per il debuttante nel motomondiale Takuma Matsuyama, pilota del vivaio Honda wild card con il team Honda Asia. Il giapponese scatterà davanti a Izan Guevara, Lorenzo Fellon e Adrian Fernandez.

Q2

Colpo di scena proprio mentre i piloti entravano in pista per il decisivo turno di qualificazioni: un violento scroscio d’acqua è arrivato sul tracciato francese dal lato dell’ultimo settore. I piloti dopo un giro di prova sono rientrati tutti ai box per montare le gomme rain nonostante metà pista sia ancora asciutta. A premiare però è stata la scelta più coraggiosa di Andrea Migno e Riccardo Rossi che hanno proseguito con le slick. I due piloti azzurri proprio nell’ultimo passaggio utile si sono assicurati le prime due posizioni della griglia di domani. Prima Riccardo Rossi ha scalzato dalla pole Jaume Masia, che ha invece ottenuto il tempo con le gomme rain. Poi Migno ha inflitto un distacco impressionante al giovane Riccardo Rossi staccandolo di oltre due secondi. Quarta piazza per John McPhee ancora in cerca dei primi punti iridati del 2021 dopo i 4 “zero” che ha incassato nei primi round iridati. Quinta piazza per Gabriel Rodrigo che precede Niccolò Antonelli, caduto nel corso del primo giro in un contatto proprio con Riccardo Rossi. Settima piazza per Filip Salac davanti a Sergio Garcia ed al più veloce del Q1, Tatsuki Suzuki. Quarta fila composta da Romano Fenati, velocissimo a inizio turno grazie alle rain ma poi scivolato a metà gruppo con la pista che andava asciugando. Con “Fenny5” scatteranno anche Stefano Nepa ed il giapponese Ryusei Yamanaka. Quinta fila per Deniz Oncu, Jason Dupasquier e Ayumu Sasaki, mentre scatteranno in sesta fila Darryl Binder, Jeremy Alcoba e Dennis Foggia.

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.