Credits: facebook.com/S1GP

Diogo Moreira quest’anno sta affrontando la sua prima stagione nel mondiale Moto3 dopo aver ben figurato nel CEV e nella RedBull Rookies Cup 2021. Il talento brasiliano al debutto in Moto3 sulla pista qatariota ha chiuso al sesto posto la sua gara d’esordio nel mondiale. Approfittando della pausa tra il GP di Jerez e quello di Le Mans, Moreira lo scorso weekend ha sfidato i campioni del mondiale S1GP sulla pista di Alcarras vincendo tutte e tre le gare del fine settimana!

CHI E’ DIOGO?

Diogo Moreira è il nuovo talento emergente del motociclismo brasiliano, nato a San Paolo il 23 aprile 2004. Fin da piccolo segue il padre che corre nel campionato brasiliano motocross. Quando il padre è costretto ad appendere il casco al chiodo per un infortunio al ginocchio ecco che Diogo inizia a correre proprio nel campionato brasiliano minicross.

Credits: Diogo Moreira Archive

Nel gennaio del 2017 Diogo arriva in Spagna lasciando il Sud America per intraprendere la carriera nella velocità. Esordisce nella European Talent Cup 2019 vincendo nel finale di stagione gara2 a Jerez, dopo aver chiuso secondo gara1. Un weekend quasi perfetto il Moreria che aveva conquistato anche la pole position. Nel 2020 passa al CEV Moto3 dove da rookie a Jerez centra il suo miglior piazzamento, un quinto posto a meno di due secondi dal vincitore Xavier Artigas.

Nel 2021 resta nel CEV e aggiunge anche l’impegno in Red Bull Rookies Cup. La stagione inizia con l’ormai rituale ottima gara a Jerez. Dove Diogo chiude terzo ma poi una serie di cadute nella fase centrale della stagione lo tolgono dalla lotta al titolo. In RedBull Rookies Cup invece centra quattro podi (Portimao, Jerez1, Jerez2 e Mugello, ndr) chiudendo la stagione al sesto posto. Purtroppo Diogo ha dovuto saltare le quattro gare del RedBull Ring dicendo addio ai sogni di conquista del titolo. Nell’estate dello scorso anno Diogo è stato protagonista anche di un test a Barcellona con la KTM RC250GP del team RedBull Ajo chiuso con ottimi tempi ma anche una scivolata.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Diogo Moreira (@diogomoreira_10)

Nonostante questi risultati non troppo brillanti nel 2022 trova posto nel mondiale Moto3, con il team MT Helmets – MSI. All’esordio in Qatar chiude al sesto posto risultato replicato in Argentina dopo lo zero di Mandalika. Altro zero ad Austin ed infine due decimi posti in questo inizio di stagione a Portimao e Jerez. Proprio in quest’ultima gara si è messo in mostra restando a contatto con Izan Guevara, Sergio Garcia e Jaume Masia. Poi a causa di un long lap penalty a metà gara ha dovuto abbandonare il gruppo di testa chiudendo comunque in decima posizione.

CHE LEZIONE AI FUORICLASSE DELLA SUPERMOTO

Approfittando della pausa tra il GP di Jerez e quello di Le Mans che si correrà la prossima settimana, per tenersi in allenamento Diogo si è presentato ad Alcarras, cittadina dove vive da quando si è trasferito in Europa, dove andava di scena il secondo GP della stagione del mondiale Supermoto. Il brasiliano si è iscritto al GP di Catalonya della classe S1GP, la classe regina del supermoto. Se era già capitato che piloti o ex piloti si cimentassero nel Supermotard spesso le partecipazioni erano nella categoria S4 quella che vede i piloti competere solo su asfalto, tra questi ricordiamo Max Biaggi, Michael Fabrizio e Matteo Patacca oltre che diversi piloti della classe Moto3 del CIV. Diogo ha invece deciso di sfidare i big del Supermotard nel loro terreno di battaglia.

Il brasiliano ha dunque dovuto vedersela con il l’otto volte campione del mondo Thomas Chareyre, il campione in carica S1GP Marc-Reiner Schmidt sulla TM del team L30 Racing di Ivan Lazzarini oltre che Lukas Höllbacher sulla KTM ufficiale del team MTR di Franco Mollo. Il weekend di Diogo sulla Honda CRF450R del team SGR Grau Racing è stato impressionante comandando la classifica fin dal primo turno di libere all’ultima gara. Nel primo turno di libere ha inflitto ben sei decimi al campione in carica Marc-Reiner Schmidt secondo ed addiritutra 1″7 a Thomas Chareyre quarto!

In Superpole Diogo si è preso la prima posizione in griglia di partenza davanti al padrone di casa Jaume Gaya Hernandez e Marc-Reiner Schmidt. In gara1 dopo dodici giri di gara Diogo taglia il traguardo in prima posizione con ben 11″ di vantaggio su Lukas Höllbacher. Una gara impressionante quella del brasiliano che in gara si permette di abbattere di sei decimi il giro che gli era valsa la pole. Tempo che migliora ulteriormente nella Fast Race di domenica mattina, nei primi tre giri di gara sigla il nuovo giro veloce in 1’26″471 ed altri due passaggi consecutivi sotto il tempo della pole. Vincendo la gara con quasi sei secondi di margine sempre sull’austriaco della KTM.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Diogo Moreira (@diogomoreira_10)

Il pilota Moto3 si deve arrendere solo nell’ultima gara della giornata, la “Superfinal” a causa di una caduta nel sesto giro all’austriaco. Diogo Moreira parte ancora forte e dopo cinque passaggi ha già oltre due secondi di margine su Lukas Höllbacher ma nel corso del sesto giro scivola lasciando così strada libera all’austriaco. Il brasiliano riparte ed è quinto a sette secondi dal leader, scatta così la rincorsa alla prima posizione nei restanti otto giri di gara. In soli cinque giri si libera di Jaume Gaya Hernandez, Marc-Reiner Schmidt e Ferran Cardus.

A tre giri dal termine sono poco meno di tre i secondi che lo separano da Lukas Höllbacher, l’austriaco per conquistare la prima vittoria stagionale getta il cuore oltre l’ostacolo e scende sotto il muro del 1’27” con il brasiliano che così riesce a recuperare solo mezzo secondo al giro. Diogo chiude così secondo a 1″785 dall’austriaco che si prende i 30 punti della “Superfinal”.

CHE WEEKEND PER DIOGO!

Diogo Moreira chiude così il suo weekend nel mondiale S1GP con due vittorie ed un secondo posto oltre che la pole position. Un bottino di 76 punti che gli consente di vincere il GP di Catalonya davanti all’austriaco Lukas Höllbacher con 74 punti e lo spagnolo Ferran Cardus a 57 punti. Si sono dovuti accontentare del quinto e del sesto posto il campione in carica Marc-Reiner Schmidt e l’otto volte iridato Thomas Chareyre. Ora il tedesco guida la classifica iridata con soli dieci punti su Lukas Höllbacher e tredici sull’otto volte iridato. Diogo con la sola partecipazione a questa gara si trova quinto nella classifica iridata! Per il brasiliaon ora è tempo di mettersi in viaggio verso Le Mans dove tornerà in pista cercando di conquistare anche in Moto3 il primo podio stagionale.

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.