Credits: motogp.com

Ad Aragon Pedro Acosta torna al successo in Moto2 dopo quello conquistato al Mugello lo scorso maggio, completano il podio Aron Canet ed Augusto Fernandez. E’ il #37 a prendere il comando delle operazioni ad inizio gara ma dopo pochi giri Pedro Acosta ha iniziato a recuperare terreno superando il compagno di squadra ed involandosi in solitaria a vincere la sua seconda gara in carriera. Nel finale anche Aron Canet supera Fernandez prendenosi la seconda posizione. Quinta posizione per Tony Arbolino, decimo Celestino Vietti Ramus.

E’ TORNATO IL BABY FENOMENO

Pedro Acosta stravince il GP di casa, quello dove lo scorso anno in Moto3 ha collezionato il suo primo zero nel mondiale. Ora da rookie della Moto2 quando mancano ancora sei Gran Premi ha già collezionato due vittorie. Ad Aragon ha lasciato sfogane nei primi giri il compagno si squadra, recuperandolo e staccandolo a metà gara. Una vittoria meritata che riporta alla ribalta il talento del giovanissimo pilota spagnolo. Seconda posizione per Aron Canet che ancora una volta sale sul podio ma manca il bersaglio grosso. Recupera terreno su Fernandez sfruttano il traino di Acosta ma solo nel finale riesce a liberarsi di Augusto Fernandez conquistando comunque un’ottima seconda posizione davanti al suo rivale per il titolo.

Quarta piazza per Ai Ogura staccato di quattro secondi dalla lotta per il podio che nel finale vince il duello con il nostro Tony Arbolino. Il pilota del team MarcVDS dopo un ottimo avvio in cui è stato anche in lotta con Canet ha visto la sua prestazione deteriorarsi venendo recuperato da Ai Ogura e Fermin Aldeguer. Il giapponese all’ultimo passaggio si è preso la quarta posizione proprio ai danni del pilota milanese. Sesto Aldeguer che ha visto il proprio compagno di squadra, vincitore del GP di Misano, Alonso Lopez scivolare dopo sole due curve.

GRUPPO SPEZZATO

Alle spalle di Aldeguer i distacchi iniziano a crescere sensibilmente con Siomkat Chantra settimo a sei secondi dal pilota Boscoscuro. Distacchi simili anche tra Chantra e Jorge Navarro ottavo e tra queat’ultimo e Joe Roberts nono. Chiude decimo una gara opaca Celestino Vietti Ramus che nel finale resiste agli attacchi di Cameron Beaubier.

A terra Jack Dixon nell’ultimo passaggio mentre era in lotta con Arboilno ed Ogura mentre nelle prime fasi avevano abbando la gara oltre ad Alonso Lopez anche Marcel Schrotter, Albert Arenas e Jeremy Alcoba.

Credits: motogp.com

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.