Moto2 | GP Americhe: Raúl Fernández senza rivali al CoTA, Pole davanti a Gardner e Di Giannantonio
Fonte: @RedBull_KTM_Ajo / Twitter

Nessuno ferma più Raúl Fernández, autore della 6^ Pole Position in carriera nelle qualifiche del GP delle Americhe. Alla prima esperienza in Moto2 al CoTA lo spagnolo del team Ajo, squadra mai in Pole prima di oggi ad Austin, ha rifilato circa tre decimi di secondo al compagno Remy Gardner artigliando la 12^ partenza dal palo in carriera.

Proprio Gardner ha seguito il rivale mondiale nell’ultimo giro disponibile, mancando tuttavia la 1^ posizione per 320 millesimi, differenza notevole considerando la poca esperienza del giovane Raúl. Alle spalle del leader della classifica piloti si è piazzato Fabio Di Giannantonio, tornato in prima fila dopo 6 GP di digiuno. Il romano di Gresini Racing ha confermato le ottime sensazioni del venerdì e del sabato mattina, lottando per la Pole fino a quando Raúl Fernández si è imposto su tutti.

4^ piazza per Marco Bezzecchi, tutto sommato contento poiché di nuovo vicino ai primi dopo la deludente trasferta Aragon – Misano. La sorpresa della qualifica è indubbiamente Cameron Beaubier, 5° classificato al termine della Q2. Per il portacolori di American Racing si tratta della miglior qualifica stagionale, tra l’altro ottenuta proprio nell’unico GP a stelle e strisce. Dietro alla Kalex di Beaubier c’è Augusto Fernandez, che con il 6° posto limita i danni in un sabato difficile per MarcVDS, squadra colpita duramente dalla caduta di Lowes (15°) nel momento cruciale.

ESORDIENTI STELLARI IN TEXAS: 6 DEBUTTANTI IN TOP 10

Altra fila, la terza, altro esordiente. Tony Arbolino ha prima passato il taglio della Q1 battendo il compagno Schrotter (in Pole nel 2019) e poi ha migliorato esponenzialmente la velocità nei 5,5 km texani firmando il 7° tempo. Dietro di lui Ai Ogura, quarto debuttante in Top 10. Il giapponese ha confermato le prestazioni mostrate nelle libere battendo Albert Arenas (9°) di soli 22 millesimi. Dato particolarmente interessante si ritrova proprio in questa terza fila: i tre leader del mondiale Moto3 2020 hanno sorpreso ad Austin monopolizzando la fila e aspirando ad una gara consistente. Per non parlare di Celestino Vietti, 10° ed anche lui inserito nella lotta iridata della classe leggere lo scorso anno.

In 11^ posizione c’è Marcos Ramirez, il più veloce della Q1. Lo spagnolo di American Racing è arrivato a 57 millesimi dalla Top 10 battendo di poco la coppia Petronas SRT formata da Vierge (12°) e Dixon (13°). Dietro al britannico c’è Aron Canet, vincitore due anni fa in Moto3 con la KTM del Max Racing Team. Il valenciano originario di Corbera ha preceduto Somkiat Chantra, pure lui sopraggiunto dalla Q1.

Il già citato Sam Lowes non ha potuto dimostrare il proprio potenziale a causa di una caduta in curva 6, errore che lo ha estromesso dalla contesa per la Pole nei minuti decisivi. Altro pilota di rilievo a non aver ottimizzato il valore è Jorge Navarro, scivolato ad inizio sessione, ripartito ma non più all’altezza dei più rapidi. 18^ ed ultima posizione della Q2 appartenente a Simone Corsi, a 5″ dalla vetta ed autore di soli 2 giri.

MOTO2 | GP AMERICHE 2021 | RISULTATI Q2

MOTO2 | GP AMERICHE 2021 | RISULTATI Q2
Fonte: motogp.com

Leggi anche: MOTOGP | GP STATI UNITI, QUALIFICHE: POLE PER BAGNAIA, ULTIMA FILA PER ROSSI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.