f3-matteo-nannini-livegp-award

Matteo Nannini è sicuramente uno dei giovani astri nascenti che rappresentano al meglio l’Italia nel motorsport. Il forlivese è stato nuovamente nominato dalla redazione auto di LiveGP.it come uno dei cinque talenti italiani under 23 più promettenti nel panorama delle quattro ruote.

DAL KARTING ALLE FORMULE MINORI

Classe 2003, Matteo Nannini debutta nel karting all’età di sei anni. Ben presto si distingue nel corso degli anni in campionati quali la Championkart Championship e la Rok Cup Championship. Nel 2016 Nannini, allora 13enne, conquista il titolo nella classe 125 della Junior Rok Championship.

L’anno successivo arriva un primo contatto con le monoposto: ben due opportunità di testare una vettura di F4 si presentano a Varano e a Barcellona. In parallelo Nannini continua a mettersi in luce in campionati di karting internazionali, fino a compiere il salto definitivo nel vasto universo delle monoposto.

L’anno 2018 per il giovane romagnolo diventa così un periodo di transizione dai kart alle formule, attraverso numerose sessioni di test nei maggiori circuiti italiani e spagnoli.

2019: IL CERCHIO SI APRE E SI CHIUDE NEGLI EMIRATI

Il 2019 si può considerare l’anno della svolta per Nannini. Proprio quest’anno, infatti, lo vede compiere il suo debutto ufficiale sulle monoposto in una serie invernale promossa dalla FIA: la Formula 4 degli Emirati Arabi Uniti. In questa serie disputa in totale 5 weekend tra le fila del team emiro Xcel Motorsport.

Le abilità di Nannini non tardano ad affiorare, traducendosi ben presto in ottimi risultati e in un vero e proprio dominio. Al termine del quinto appuntamento si aggiudica il titolo di campione con 5 vittorie e 16 piazzamenti a podio su 20 gare.

Con la corona nella serie emira, Nannini diventa il primo italiano nella storia a vincere un campionato di F4. Le mire del giovane forlivese, però, si spostano ben presto alla Formula Regional European Championship. Il giovane pilota debutta con la scuderia DF Corse by Corbetta, insieme alla quale concluderà la stagione in tredicesima posizione.

La ricca stagione 2019 di Nannini si conclude tuttavia ad Abu Dhabi, dove tutto era iniziato. Qui disputa le due gare del round conclusivo della Formula Renault Eurocup in qualità di guest driver con i colori del team olandese MP Motorsport, terminando 10° e 5°.

IL DEBUTTO IN FIA F3

La rapida progressione di Nannini prosegue a inizio 2020: la firma con il team svizzero Jenzer Motorsport lo porta a debuttare in FIA F3 all’età di 16 anni. Per lui si tratterà di una stagione di apprendistato, che culmina con il 3° posto a Barcellona, a poco più di un mese dall’esordio nella serie propedeutica alla F1.

Con un totale di 11 punti accumulati al termine della stagione, Matteo conclude l’annata da rookie in diciottesima posizione. Un piazzamento che gli consente di risultare il miglior italiano dello schieramento 2020.

Il suo futuro si prospetta radioso, già a partire da quanto visto recentemente. Il nostro portacolori si è già calato nell’abitacolo di una F2, prendendo parte ai test post-stagionali della categoria con HWA RaceLab e a breve annuncerà i propri piani per il 2021.

Beatrice Zamuner

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.