Tra i candidati under 21 del LiveGP Award 2019 sezione moto c’è l’ascolano Kevin Sabatucci, vincitore a Donington Park nella gara della Supersport 300 con la sua Yamaha R3 del team Trasimeno. Per il 2020 Kevin ha già firmato con la Kawasaki 400 del team GP Project per restare sempre nel Mondiale e provare a giocarsi le sue carte per il titolo. I voti dei lettori decreteranno il vincitore dell’edizione di quest’anno!




SCOPRI QUI COME VOTARE PER IL LIVEGP AWARD 2019 SEZ. MOTO E VINCERE UN FANTASTICO TEST-PREMIO IN PISTA!

Last but not least della rosa dei 5 candidati per il LiveGP Award 2019 è Kevin Sabatucci, ascolano classe 1999 e quindi perfettamente in linea con i canoni dell’edizione di quest’anno, riservata esclusivamente ai migliori under 21 italiani di questa stagione.

Stagione 2019 abbastanza travagliata per Kevin viste le difficoltà incontrate nell’anno di debutto nel Mondiale Supersport 300, ma impreziosita dalla splendida vittoria nella rocambolesca gara di Donington Park trovandosi in testa e difendendosi dagli attacchi dei suoi compagni d’avventura per portarsi a casa una vittoria importante, la prima in carriera nel Mondiale Supersport 300.

Mondiale Supersport 300 che disputerà anche l’anno prossimo, ma cambiando squadra e moto. Ad Eicma infatti è arrivato l’annuncio della sua firma con il team italiano GP Project in sella ad una Kawasaki Ninja 400, con la quale potrà giocarsi le sue carte per podio e vittoria e, perché no, anche il titolo mondiale.

Nato il 7 aprile 1999 ad Ascoli Piceno, Kevin è uno dei tanti talenti “made in CIV” ad essere sbarcato nel Mondiale Supersport 300 dopo aver fatto la gavetta nel Campionato Italiano Velocità passando dalle PreGP alla Supersport 300, categoria nella quale si è formato.

Kevin, come tanti ragazzi della sua età, è salito sulle moto fin dalla tenera età cominciando dalle minimoto e facendo tutta la trafila per poi arrivare al Campionato Italiano. Nel 2013 all’età di 14 anni chiude al secondo posto la classe PreGP. Dalla PreGP passa alle categorie maggiori, prima Pre Moto3 e poi Moto3 fino al 2016.

Nel 2017, anno di debutto della Supersport 300 nel Campionato Italiano in sella alla Yamaha R3 del team ProGP. Chiude la stagione di debutto al 7° posto con 98 punti, nonostante l’aver saltato i primi due appuntamenti della stagione. Nel 2018 è ancora in sella alla Yamaha R3 del team ProGP, che gli permette di conquistare il terzo gradino del podio con 143 punti dietro a Bernardi ed al campione Bastianelli.

Sempre nel 2018 disputa anche due gare come wild card nel Mondiale Supersport 300, ad Imola e a Misano, ottenendo il podio ad Imola e chiudendo la stagione con 16 punti.

Nel 2019 cambia team passando al Trasimeno e si trasferisce nel Mondiale Supersport 300. La stagione è complicata: nelle prime 2 gare non parte, Imola viene annullata per pioggia (verrà poi recuperata a Jerez), a Jerez è due volte 21°, ottiene un 9° posto a Misano (prima gara a punti), a Donington come detto centra la vittoria davanti a Verdoia e Kalinin. A Portimao chiude ancora in P9 mentre a Magny Cours è 24° prima di chiudere in P14 la gara del Qatar.

Un bottino di 41 punti con la perla della vittoria a Donington Park per la prima stagione completa nel Mondiale del numero 85.

Il rilancio può solo arrivare dalla vittoria del LiveGP Award! Se volete che sia Kevin il successore di Pecco Bagnaia quale vincitore del LiveGP Award accorrete in massa a votarlo!

VOTA ADESSO!

PROFILO INSTAGRAM LIVEGP.IT

PAGINA FACEBOOK LIVEGP.IT

Marco Pezzoni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.