Gli ospiti dell'ultima puntata di Motrbike Circus
Gli ospiti dell'ultima puntata di Motrbike Circus

Nel corso della puntata 266 di Motorbike Circus sono venuti a trovarci Marco Selvetti e Denis Sacchetti. In particolare, il team manager del Team Go Eleven nel campionato Superbike ha parlato dei test di Aragon e della stagione che partirà a fine maggio.

COME STANNO ANDANDO I TEST

“Abbiamo fatto ottimi test. Con la gomma da gara siamo a buon punto, dobbiamo lavorare ancora con quella da qualifica perché gli altri riescono a trarre vantaggi che noi non riusciamo. Siamo veramente contenti di come sta andando e del feeling che il pilota sta ottenendo”.

GUARDA LA PUNTATA INTEGRALE DI MOTORBIKE CIRCUS

SAREBBE STATO UN CONFRONTO INTERESSANTE CON KAWASAKI

“Beh, un confronto diretto l’abbiamo avuto a Barcellona. Kawasaki è migliorata in tanti punti e una di queste è il motore. Si è avvicinato molto a noi e a Honda, anche perché ritengo che Honda sia la casa costruttrice che produce il motore che più si avvicina a quello Ducati”.

CONTA TANTO LA STATURA IN SELLA?

“Io non credo alla storia dei piloti più o meno svantaggiati in base all’altezza e la moto. Nella storia ci sono tanti esempi. Una moto può andare forte con il pilota più alto o basso, tutto sta nel set-up. Ovviamente, un pilota più basso riesce ad essere ad essere più aerodinamico e leggero, ma come in tutte le cose ci sono i pro e i contro”.

CHI TEMI DI PIÙ QUEST’ANNO?

“È sempre Jonathan Rea. Noi stiamo lavorando per arrivare alla prima gara al meglio, non ci nascondiamo. Le sensazioni sono veramente ottime e puntiamo di giocarci qualcosa di importante. C’è tanta curiosità perché nella prima gara vedremo tutti i valori in campo, chi ne avrà di più e di meno. Aragon, inoltre, è molto completo come circuito”.

CHAZ FATICA MOLTO IN QUALIFICA, CI STATE LAVORANDO?

“Chaz con questa moto ha sempre fatto fatica a fare qualifica e nelle gare di oggi è penalizzante. Stiamo lavorando in termini di distribuzione di peso sulla moto e le posizioni di guida. Queste sono le due cose su cui stiamo lavorando. Il punto è che quando monti una gomma più soffice hai molto grip sul posteriore e quando lui entra in curva lasciando i freni sente una spinta maggiore del posteriore sull’anteriore e fa più fatica a girare la moto in curva”.

Michele Iacobello

LEGGI ANCHE: WSBK | TEST ARAGON, DAY2: DUCATI AL TOP, REDDING AL COMANDO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.