La copertina di “Alonso il corridore” ultima fatica letteraria di Veronica Vesco
La copertina di “Alonso il corridore” ultima fatica letteraria di Veronica Vesco

Uomo da corsa dai mille volti e combattente puro. Questa è la storia narrata nel libro “Alonso il corridore”, la terza fatica letteraria a tema Motorsport della scrittrice Veronica Vesco. Compito non facile il suo: raccontare le gesta, i trionfi e i tonfi, di un pilota che si è saputo reinventare ogni volta. Complice la sua passione per tutto ciò che ha le ruote e va veloce l’asturiano non conosce limiti e terreni di sfida: passando dall’asfalto alla sabbia, dalle sopraelevate al buio della notte.

La passione dei motori nel sangue

La storia di Fernando Alonso è ancora lungi dall’essere totalmente scritta e raccontata: il pilota di Oviedo è una vera forza della natura, mutevole e mai doma. Il suo amore per l’auto è un qualcosa di ancestrale e di familiare, tramandato da suo padre Josè Louis costruttore e meccanico del suo primo Kart artigianale. Da lì in poi la vita del giovane ragazzo si è completamente trasformata nella vita di un pilota: tutti i suoi sforzi e le sue energie sono state convogliate verso uno sterzo e il pedale del gas, sempre schiacciato a tavoletta. Non è stato un cammino facile il suo, ma proprio il dover correre con mezzi inferiori alla concorrenza ha fortificato il suo carattere, la sua tenacia e visione di gara.

Un cammino ripido e difficile verso il successo

Sempre affamato di vittorie e conoscenza la parola limite è stata, ed è tutt’ora, per lui una fedele compagna da affiancare in ogni curva. Feroce mastino in pista, fedele e intimo amico una volta levato il casco. Sono diverse le figure che l’hanno accompagnato nella sua carriera e alle quali lui sarà sempre riconoscente e debitore. Dal suo primo sponsor Josè Louis Echevarria proprietario di un supermercato e amico di famiglia, fino a colui che l’ha portato sul tetto del mondo Flavio Briatore.

Un cammino ricco di affermazioni e riconoscimenti ma anche costellato di gradi delusioni e arresti. Alonso è perennemente al limite e qualche volta l’ha oltrepassato con risultati assordanti, con gioia trasformata in disperazione. Costretto a portarsi addosso un fardello appioppatogli dai suoi detrattori: una personalità difficile da gestire con un ego troppo dirompente in uno sport di squadra come l’automobilismo. Ma è la sua passione e il suo modo genuino e sanguigno di essere che lo fa avvicinare alla folla. Alonso è questo: o tutto o niente, o lo si ama o lo si odia. Un ciclone inarrestabile e mai sazio di divorare asfalto e sorpassi.

La storia infinita di Fernando Alonso

In una storia ancora tutta da scrivere Veronica Vesco è riuscita a mettere un primo punto sulla vita sportiva di Fernando Alonso. Ricalcando fedelmente la sua carriera sportiva dai primi giri con il kart casalingo fino alla sua ultima impresa da Rookie nella Dakar targata 2020. Ma il bello dove ancora arrivare: proprio quando il libro è andato alle stampe il team Renault di F1 ha annunciato il terzo ritorno di Alonso in quel di Enstone, insomma corsi e ricorsi storici.

Alonso il corridore” è la terza opera scritta da Veronica Vesco, edita da Kenness consta di 136 pagine corredate delle foto più importanti della carriera dell’asturiano. È disponibile in tutte le librerie e store digitali al prezzo di 15,95€.

Leggi anche: LIBRI | ‘VELOCI PIÙ DEL TEMPO’: SABATO LA PRESTAZIONE A TEORA (AV)

Michele Montesano

Previous articlePorsche Supercup | Finale: Larry ten Voorde sfida Dylan Pereira per il titolo
Next articleDonne e Motori | Vicky Piria debutta in F. Renault con Bhai Tech!
Nato a Potenza nel 1989 (l’anno del primo cambio al volante della F1), studio ingegneria meccanica. Da sempre innamorato delle auto e tutto ciò che le riguarda, fin da piccolo leggevo contemporaneamente Topolino e… Autosprint. Sono un divoratore di notizie riguardo il motorsport qualunque esso sia: F1, Endurance o GT, cerco di informarmi fino allo spasimo. Nonostante abiti in Basilicata, una regione con poca attrazione per le competizioni motoristiche, cerco di vedere il più possibile gare dal vivo anche al costo di macinare chilometri. Amo soprattutto la tecnica e cerco di capire ogni singolo dettaglio di una vettura ed il suo funzionamento d’insieme, sia per quanto concerne l’aerodinamica che per il telaio e motore. Ferrarista dalla nascita ed Alfista da prima di patentarmi, adoro il modellismo sia statico che dinamico. Oltre alla passione per i motori nutro interesse per l’arte, l’architettura ed i fumetti di cui scrivo su artspecialday.com. Il mio sogno sarebbe fare e vivere di motorsport a 360 gradi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.