Will Power in azione nel corso dei test pre season di Austin

Dopo la tribolata prima giornata di test,è Will Power ad imporsi nella seconda e conclusiva sessione sul Circuit Of America di Austin. L’australiano del team Penske ha preceduto Alexander Rossi e il rookie Scott McLaughlin, con ben 4 vetture del “Capitano” nelle prime sei posizioni.




Dopo che la prima giornata di test era andata via praticamente senza tempi di rilievo, anche a causa delle avverse condizioni meteo che aveva impedito ai vari team lo svolgimento regolare dei vari programmi di lavoro, nella seconda e conclusiva giornata le cose sono andata decisamente meglio, anche grazie allo slittamento della sessione, posticipata di qualche ora, e al progressivo asciugarsi della pista che ha permesso ai protagonisti in pista di effettuare un robusto numero di giri.

WILL A TUTTO…POWER

Alla fine della giornata il più veloce è stato Will Power che, già poleman nella scorsa edizione della gara, ha confermato il feeling con il tracciato texano siglando un 01:46.7603, non lontano dal best lap ottenuto lo scorso anno. Dietro al 38enne australiano Alexander Rossi, unico motore Honda tra le prime posizioni, e Scott McLaughin hanno chiuso la top .

ROOKIES TERRIBILI

Ed è proprio quest’ultimo la vera sorpresa di questi test, visto che dopo aver ben impressionato nelle sessioni riservate ai rookie, lo scozzese si è ben disimpegnato terminando a pochi decimi dalla vetta e precedendo il Campione in carica Josef Newgarden (4°), Colton Herta (5°) e Simon Pagenaud.

Ottimi anche i riscontri per Oliver Askew (7°) e per Alex Palou (9°), con il primo migliore delle vetture del team Arrow McLaren, e il secondo davvero vicinissimo ad un altro mostro sacro della categoria come Scott Dixon (8°).

C’era curiosità anche attorno a Felipe Nasr e Sergio Sette Camara che, secondo indiscrezioni, doverebbero dividersi la vettura del team Carlin nel corso della stagione. Per l’ex Formula 1 62 giri all’attivo e P25 finale, mentre è andata decisamente meglio all’ex alfiere della Dams in Formula 2 che ha ottenuto la P21.

CI VEDIAMO A ST. PETERSBURG

L’appuntamento con i protagonisti dell’IndyCar è per il 15 marzo sul circuito di St. Petersburg per la prima prova della stagione 2020, anche se i rookie saranno impegnati in una sessione a loro riservata che si svolgerà il 14 febbraio sul Texas Motor Speedway.

INDYCAR | DIRAMATO IL CALENDARIO 2020: FUORI POCONO, DENTRO RICHMOND

Vincenzo Buonpane

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.