Chip Ganassi Racing vince a Detroit con Rengen van der Zande/Kevin Magnussen #01 il quarto round dell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship. Dopo la sfortuna delle prime competizioni arriva il successo per la squadra di Cadillac che dallo scorso gennaio è tornata nella categoria nella classe regina. Aston Martin festeggia con Ross Gunn/Roman De Angelis (Heart Racing) grazie alla squalifica di Audi #39.

Detroit: Ganassi vs Action Express

Il quarto atto del 2021, il primo dei due cittadini, si è aperto sotto il controllo del danese Kevin Magnussen. L’autore della pole-position, alfiere del Chip Ganassi Racing #1 (Cadillac), ha gestito la leadership dai repentini attacchi del brasiliano Pipo Derani (Action Express/Cadillac #31). 

I due protagonisti citati hanno imposto un passo clamoroso, irraggiungibile per gli altri. Dopo la sosta ed il cambio pilota si è accesa la battaglia per la vittoria con Action Express all’attacco di Ganassi. 

L’olandese Renger van der Zande #01 si è iniziato a difendere dagli attacchi di Felipe Nasr #31, mentre dietro si scatenava la lotta per il terzo gradino del podio tra l’Acura #10 di WTR, la Mazda #55 e la Cadillac #5 del JDC.

Una bandiera gialla a 10 minuti dal termine ha rimescolato le carte in tavola ed ha compattato il gruppetto delle DPi. Van der Zande

GTD: Audi domina la scena, ma viene squalificata

Aston Martin conquista nel post gara l’evento di Detroit nella classe GTD. Ross Gunn/Roman De Angelis (Heart Racing) ringraziano la retrocessione dell’Audi #39 del CarBahn with Peregrine Racing di Jeff Westphal/Richard Heistand, auto penalizzata per aver violato il tempo minimo durante il rifornimento.

L’ora e 40 di attività tra i muretti di Detroit ha visto da subito protagonista l’Audi #39 del CarBahn with Peregrine Racing. Jeff Westphal/Richard Heistand #39 hanno imposto il loro ritmo sin da subito allungando sulla BMW #96 di Bill Auberlen/Robby Foley #96 (Turner Motorsport) e l’Aston Martin #23 di Ross Gunn/Roman De Angelis (Heart Racing).

Il colpo di scena nella classe GTD è arrivato a 10 minuti dalla conclusione quando, nel secondo settore della pista, la BMW #96 terminava la corsa a bordo pista senza benzina. Aston raggiungeva il secondo posto prima dell’ultimo restart davanti alla Lamborghini #19 del GRT di Misha Goikhberg/Marco Mapelli #19. La squalifica dell’Audi #39 regala il secondo posto al traguardo per l’Huracan di GRT davanti all’Acura #66 di Till Bechtolsheimer/Marc Miller (Gradient Racing).

Ricordiamo che la competizione di oggi della GTD era valida esclusivamente per la WeatherTech Sprint Cup, speciale classifica riservata a questa realtà. Da Detroit l’IMSA si sposta a Watkins Glen per una 6h che si svolgerà a fine giungo, competizione in cui ritroveremo anche LMP2 ed LMP3.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.