Con ancora in mente una bellissima sfida nella tortuosa pista di Mid-Ohio, l’IMSA WeatherTech SportsCar Championship si prepara a gareggiare tra i muretti di Belle Isle. Dopo oltre una stagione di assenza in seguito all’emergenza sanitaria, il WTSC è pronto a ritornare su un tracciato cittadino, il primo dei due previsti nelle 12 competizioni previste.

Acura, Mazda e Cadillac si preparano a dar battaglia in una manifestazione in cui non ci saranno le LMP2 e le LMP3. Ricordiamo infatti che non tutte le classi partecipano a tutte le corse, un fatto particolare ed unico della categoria. La tappa di Detroit è atipica visto che si correrà sull’ora e 40, 60 minuti in meno rispetto alla lunghezza canonica delle prove sprint.

Belle Isle: Acura, Mazda e Cadillac all’attacco

Ricky Taylor/ Filipe Albuquerque #10 arrivano in Michigan da leader del campionato. L’Acura del WTR insegue il terzo acuto del 2021 dopo aver vinto la Rolex 24 ed il round di Lexington all’ultimo giro sulla Cadillac #31 di Felipe Nasr/Pipo Derani #31.

Il primo ed il quarto equipaggio della graduatoria piloti hanno l’opportunità di confermarsi in un circuito che ha sempre visto molto rapide anche la Mazda che dopo tre podi consecutivi nel 2021 cerca disperatamente una vittoria. Oliver Jarvis/Harry Tincknell #55 sono confermati con la vettura di Multimatic che non ha mai conquistato un sigillo in questo speciale impianto.

Cercano un riscatto questo fine settimana da parte di Loic Duval/Tristan Vautier (JDC-Mustang Sampling Racing #5) e da Rengen van der Zande/Kevin Magnussen (Chip Ganassi Racing #01), auto competitive che hanno ‘bucato’ il round di Mid-Ohio.

GTD, BMW cerca il bis, attenzione a Lamborghini ed Aston Martin

Si ritorna in pista a Detroit anche per quanto riguarda la GTD, realtà riservata alle GT3. L’appuntamento odierno è il primo che non varrà per il campionato, ma esclusivamente per la WeatherTech Sprint Cup, coppa valida solo per questa classe. Questo format si ripeterà nel 2021 nella seconda sfida nel Watkins Glen.

Dopo il round di Mid-Ohio, la BMW appare la vettura da battere. La M6, a segno senza rivali a Lexington con Bill Auberlen/Robby Foley #96, ha conquistato la leadership della classifica generale ed il comando. Insegue il successo, il primo in stagione dopo tre ottime prove, l’Aston Martin #23 di Heart Racing con Ross Gunn/Roman De Angelis #23. Quest’ultima coppia potrebbe regalare il quarto vincitore diverso da Daytona ad oggi con quattro costruttori differenti nella victory lane.

Nell’ultima edizione vinse la Lexus #14 del Vasser Sullivan. La sfortuna non sembra abbandonare le auto giapponesi che fino ad ora sono mancate al successo per un motivo o per l’altro. Zach Veach/Frank Montecalvo #12 e Jack Hawksworth/Aaron Telitz #14 hanno l’opportunità di rifarsi in Michigan in un tracciato in cui tutto può succedere.

Lamborghini insegue la prima gioia stagionale. Paul Miller Racing #1 ha tutte le carte in regola per ben figurare con Bryan Sellers/Madison Snow, terzi in Ohio alle spalle della Lexus #12 e della BMW #96. Da segnalare l’assenza di Magnus Racing with Archangel (Acura), Wright Motorsports (Porsche) e Pfaff Motorsports (Porsche) alla sfida di questo week-end. Questi team hanno scelto di boicottare l’appuntamento in Michigan visto che non varrà ai termini del campionato.

Fuori le LMP2, dentro le GTLM

L’IMSA porta, a sorpresa, anche le GTLM che visto il cambio di data della 24h di Le Mans rimpiazzeranno le LMP2. Corvette potrà dunque salutare i propri tifosi nella prima ed unica apparizione a Belle Isle in una gara che non sarà valida ai fini del campionato. Sottolineiamo, invece, l’assenza della Porsche #76 del WeaterTech Racing- Proton Competition che parteciperà alla 8h di Portimao del FIA World Endurance Championship.

Appuntamento alle 23.00 di sabato 6 giugno per il quarto atto stagionale, il primo cittadino del 2021.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.