Dopo l’esordio di Magny-Cours lo scorso mese, il Fantac GT World Challenge Europe Powered by AWS Sprint Cup si prepara per il secondo atto stagionale da Zandvoort. La rinnovata pista olandese si appresta ad accogliere il secondo atto di questa realtà, il quarto se consideriamo anche l’Endurance Cup.

Audi e Mercedes sono le due auto da battere alla vigilia dell’evento che ci apprestiamo a vivere. Le due case si sono spartite le affermazioni in Francia, manifestazione in cui la R8 #32 di WRT è stata praticamente perfetta. Dopo il punto della pole e la vittoria in race-1, un secondo posto ha regalato a Dries Vanthoor/Charles Weerts il comando della graduatoria dopo il primo atto.

I campioni in carica hanno l’occasione di allungare in Olanda in un circuito dove potremo vivere un nuovo atto della sfida con Mercedes. Maro Engel/Luca Stolz (Toksport #4) e Raffaele Marciello/Timur Boguslavskiy (AKKA ASP #88) rappresenteranno il marchio di Stoccarda che ha vinto con la #4 la seconda corsa di Magny-Cours davanti alla già citata #32.

Lamborghini guida il gruppo degli outsider

Nella classe PRO sono molti gli equipaggi che possono inserirsi nella lotta tra l’Audi #32 di WRT e la Mercedes #4 di TokSport. Attenzione infatti alle Lamborghini di Emil Frey, protagoniste in Francia con due belle corse. Konsta Lapalainen/Jack Aitken #140 e Albert Costa/Riccardo Feller #163 si presentano a Zadvoort in un circuito che nel 2021 vide molto competitive le Huracan svizzere.

Audi, oltre alla già citata #32 di WRT, insegue con Mattia Drudi/Tommaso Mosca (Attempto Racing #66) e con le due R8 di Saintéloc Racing con Frédéric Vervisch/Aurélien Panis #26 e Christopher Haase / Léo Roussel #25. Ci si attende invece una risposta da Porsche con Adrien de Leener/Christian Engelhart (Dinamic Motorsport #54).

Zandvoort: regna l’incertezza in Silver 

Tutti contro tutti in Silver Cup e Pro-Am. Nella prima realtà la situazione è alla pari tra la Lamborghini #14 di Arthur Rougier/Alex Fontana (Emil Frey) e la Mercedes #87 di Jim Pla/Konstantin Tereschenko  (AKKA).

In mezzo a loro abbiamo l’AMG #90 di Madpanda con Ezequiel Perez Companc/ Rik Breukers e la Bentley #107 di CMR affidata a Ulysse De Pauw/ Pierre-Alexandre Jean. Attenzione a Zandvoort alla Ferrari #33 di Rinaldi con Benjamin Hites/Patrick Kujala, squadra che ha deluso a Magny-Cours.

Pro-Am: tutto può accadere in Olanda

Situazione altrettanto interessante in Pro-Am. Ancora una volta è la Lamborghini ad essere favorita, ma con un team differente. Il Barwell Motorsport #77 è infatti la formazione di riferimento per il costruttore bolognese con Miguel Ramos/Henrique Chaves, squadra che sfida la Ferrari #52 di AF Corse con Louis Machiels/Andrea Bertolini.

Sono mancati per ora all’appello i campioni di Tempesta Racing con Chris Froggatt/Giorgio Roda. La Ferrari #93, vincitrice nell’Endurance al Paul Ricard, ha l’opportunità di ben figurare in Olanda dove anche Mercedes ed Aston Martin potrebbero dire la loro, rispettivamente con la Mercedes #20 di Valentin Pierburg/Dominik Baumann (SPS automotive-performance) e l’Aston Martin #188 di Alexander West/Jonny Adam (Garage 59).

Appuntamento a Zandvoort con il GT World Challenge Europe Sprint Cup a sabato alle 13.30 per race-1, mentre il secondo atto si terrà alle 14.30. La diretta sarà disponibile come sempre sul canale YouTube del campionato.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.