Dopo la doppietta di WRT in occasione della corsa di ieri, è la Mercedes che festeggia a Misano la vittoria nella race-2 del GT World Challenge Europe Sprint Cup. Lo spettacolo ed i colpi di scena non sono mancati in una prova che ha premiato la Mercedes #88 di Timur Boguslavskiy e Raffaele Marciello. La coppia ha dominato l’evento dal primo giro ed ha cercato di allungare sulla concorrenza dal primo minuto.

La cavalcata verso il successo della #88 del Team AKKA ASP è stata rallentata da un violento impatto alla curva del Carro da parte della Mercedes #89 di Pla/Hites. L’auto, iscritta alla classe Silver, è finita violentemente contro le barriere di protezione. La situazione. Al restart, a metà della gara, la coppia della #88 ha dovuto gestire gli attacchi da parte della Mercedes #4 di Stolz/Engel (HRT).

I vice campioni dell’edizione 2019 del campionato hanno cercato in tutti i modi di infilare il russo Timur Boguslavskiy, primo sotto la bandiera a scacchi con tre decimi di margine. Terzo podio per Arthur Rougier/Christopher Haase (Sainteloc Racing).  Quarto posto per l’Audi di Charles Weerts/Dries Vanthoor #32 davanti alla prima delle Lamborghini, l’Huracan GT3 #163 del Emil Frey Racing con Giacomo Altoe/Albert Costa.

Alle ore 15.00 è indetta la race-3.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.