Magny-Cours GT

Il GT World Challenge Europe Powered by AWS torna in pista a Magny-Cours per il terzo round della Spint Cup. Come accaduto lo scorso agosto a Misano, lo spettacolo non è mancato nell’impianto transalpino dove, ancora una volta, Mercedes ed Audi hanno dettato il passo.

La casa di Stoccarda ha primeggiato nella race-1 con l’AMG GT3 dell’HRT dei tedeschi Luca Stolz e Maro Engel #4. La coppia, terza nella seconda competizione, ha tenuto alto i colori Mercedes insieme all’equipaggio #88 di AKKA ASP di Marciello/Boguslavskiy. Audi si conferma l’unico rivale delle Freccie d’Argento. A differenza di quanto accaduto a Misano non è però WRT a trionfare, ma il Saintloc Racing con i padroni di casa Steven Palette e Simon Gachet (Silver Cup).

Engel/Stolz soli nella notte

Maro Engel e Luca Stolz regalano all’Huber Haupt Racing Team il primo acuto nel GT World Challenge Europe sotto i riflettori di Magny-Cours. La coppia teutonica ha dominato la scena e si è imposta con un gap di 11 secondi sulla Lamborghini Huracan #14 dell’Emil Frey Racing di Grenier/Siedler, secondi davanti all’Audi #31 di Weerts/Vanthoor. Settimo posto per la coppia Timur Boguslavskiy, Raffaele Marciello, lontani dalla dalle prime posizioni e molto più competitivi in gara-2.

Per quanto riguarda le altre classi, Oscar Tunjo/Juuso Puhakka regala il primo acuto internazionale al Toksport WRT, squadra impegnata con una Mercedes AMG in Silver Cup. Successo in PRO-Am per la Rossa di Jonathan Hui/Giancarlo Fisichella #92 con la 488 GT3 del Tempesta Racing.

Magny-Cours: Audi svetta nella race-2 grazie a Boguslavskiy

Il fine settimana francese di Magny-Cours si chiude con il successo, a sorpresa, dell’Audi del Saintloc Racing di Steven Palette e Simon Gachet. Il due che non partecipa alla classifica PRO ha potuto festeggiare la prima gioia del 2020 grazie ad un errore da parte della Mercedes #88 di Marciello/Boguslavskiy. L’equipaggio della vettura #88 dell’AKKA ASP ha conquistato la leadership della corsa dopo la sosta ai box obbligatoria, un primato che è durato ben poco. Un errore da parte di Boguslavskiy nel primo settore della pista ha lasciato la porta aperta al contro sorpasso da parte della vettura #26.

Sigillo in PRO Am, nella Silver la vittoria è andata ai già citati Gachet/Palette, per Hui/Fisichella, nettamente superiori rispetto alla concorrenza per tutto il fine settimana. Deludente prestazione in race-2 per le Bentley e per la Lexus del Tech1, protagonista in curva 1 di un incidente proprio con la Bentley #107 del CMR.

Prossimo atto a Zandvoort, ancora con il medesimo format Sprint. Le due prove si svolgeranno domenica 27 settembre.

Leggi anche: GT World Challenge | Nürburgring: Dinamic Motorsport domina la scena

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.