formula x modena
La Legends Cars Italia in pista a Modena nel Formula X Racing Weekend

Le premesse della vigilia sono state ampiamente rispettate sull’Autodromo di Modena, dove il Formula X Racing Weekend ha regalato un fine settimana a base di emozioni grazie alle numerose sfide andate in scena sul tracciato che sorge nel cuore della Motor Valley. In un appuntamento che ha visto al via oltre 140 iscritti, a dare spettacolo sono state le monoposto delle categorie Trofeo Predator’s, FX600, Formula Class Junior e Formula Classic, oltre alle vetture a ruote coperte facenti parte dei campionati ATCC Sprint Series e Legends Cars Italia.

TROFEO PREDATOR’S: VANZETTO E GALLUZZI SUGLI SCUDI

Grandi emozioni nel terzo atto stagionale del campionato riservato alle Predator’s PC015-H del Factory Team. A spartirsi la posta in palio sono stati Luca Vanzetto (al top in gara-1) e Andrea Galluzzi, capace di imporsi nella manche conclusiva. Il primo si è aggiudicato la prova d’apertura avendo la meglio al termine di un serrato confronto con Niccolò Bettini e lo stesso Galluzzi. Valentini e Compagnoni si sono dovuti accontentati di un piazzamento ai piedi del podio. La seconda sfida ha poi visto Galluzzi involarsi al via e respingere gli attacchi di Vanzetto nel finale, con Compagnoni in grado di artigliare questa volta il terzo gradino del podio. In campionato Vanzetto è il nuovo leader con soli due punti di vantaggio su Compagnoni, mentre nella classe AM Nico Potche si è confermato protagonista imponendosi in gara-2 dopo il successo colto da Roberto Bottin nella prima manche.

formula x modena

ATCC SPRINT SERIES: CHALLENGE FORD E TWINGO REGALANO SPETTACOLO

Doppio schieramento a Modena per la nuova serie low-cost della Formula X riservata alle vetture di piccola cilindrata. Nel Challenge Ford MPM, ad emergere è stato il talentuoso 17enne Massimiliano Moro, dominatore di entrambe le gare al proprio debutto nella categoria; il veneto ha preceduto Riccardo Mandolese e Filippo Mastrolonardo in gara-1, prima di avere la meglio nei confronti dello stesso Mastrolonardo e di Antonio Auricchio nella seconda prova.

La Twingo Cup ha invece registrato il doppio centro da parte di Nik Stefancic, capace di imporsi senza difficoltà nella prima manche su Matteo Pala e Vinicio Liguori. Dopo una partenza al fulmicotone dalla terza fila, lo sloveno ha poi bissato il successo anche in gara-2. Alle sue spalle Kevin Liguori (costretto allo stop nella sfida del mattino) e Pala, quest’ultimo al top nella classe Over.

FORMULA CLASS JUNIOR: VISCONTI ANCORA DOMINATORE

Sorpassi e colpi di scena hanno caratterizzato il terzo appuntamento della serie organizzata da Andrea Tosetti. A confermarsi mattatore è stato Marco Visconti, il quale ha conquistato la sua seconda doppietta consecutiva dopo quella colta a Magione. Il portacolori Stilo Corse ha condotto la sua Reggiani per primo sul traguardo di gara-1 davanti al compagno di squadra Jacopo Prescendi e al campione in carica Nicolò Pavoni. Per lui è poi arrivata una splendida rimonta dalla terza fila in gara-2, conclusa con un bel sorpasso ai danni dell’eccellente Giuliano Zecchetti nelle battute conclusive. Pavoni è salito nuovamente sul terzo gradino del podio. Doppio centro per Prescendi nella classe Gold, mentre Simone Pontellini ha colto il successo nella Silver.

formula x modena

LEGENDS CARS ITALIA: BORGHI E CAPPELLI AL TOP

Oltre quaranta protagonisti al via nell’appuntamento modenese per la spettacolare serie che vede in azione le vetture di origine americana. In gara-1 ad imporsi è stato il giovane Simone Borghi, abile nell’avere la meglio in volata nei confronti di Remigio Cappelli e Luca Ferrario, con Alberto Naska subito ai piedi del podio. La seconda prova si è aperta con un contatto poco dopo il via che ha coinvolto diverse vetture. A conquistare il successo sotto la bandiera a scacchi è poi stato Cappelli per soli 95 millesimi nei confronti di Borghi, mentre Naska ha conquistato il terzo posto.

Lo schieramento riservato al Gruppo B ha invece applaudito l’impresa del 16enne Rosario Messina, ovvero il pilota più giovane della categoria, il quale è riuscito a conquistare entrambe le manche. La prima prova, a lungo neutralizzata per un contatto nelle fasi iniziali, ha visto Messina precedere sul traguardo Vittorio Maselli e Marco Ruschena; il risultato si è poi ripetuto anche in gara-2, questa volta però con Oliviero Danelli sul terzo gradino del podio alle spalle di Messina e Maselli.

formula x modena

FX600: UNA REALTA’ IN CRESCITA

La nuova categoria Formula X riservata alle monoposto 600cc ha registrato a Modena il doppio successo di Maurizio Giberti al volante della Predator’s PC015, il quale si è anche portato in testa al campionato. Buona prova anche per le altre PC015 di Alessio Scarfò e Maurizio Fontana, capaci di centrare un secondo ed un terzo posto rispettivamente nella prima e nella seconda gara. Massimiliano Vichi si è imposto nella graduatoria riservata alle Superjunior. Infine, nella sfida tra le Predator’s PC010 a svettare sono stati Corrado Cusi e Adam Lenartowski.

FORMULA CLASSIC/LIBERA: TRA PASSATO E PRESENTE

Davide Fanton è stato il mattatore nella graduatoria assoluta, imponendosi al termine di entrambe le manche dapprima nei confronti di Giuliano Lolli e in seguito su Roberto Rizzo. Nella Formula Classic, Giovanni Giordano ha conquistato la prima manche precedendo Andrea Grassano e Niccolò Colussi. Nella gara di Domenica lo stesso Grassano ha avuto la meglio su Medardo Gabelli. Inoltre, la gara unica della categoria Formula 850 ha registrato il trionfo di Gianmarco Rossi davanti a Filippo Carnevale e Federico Parrinello.

Marco Privitera

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.