nick cassidy
Credits: FIA

E’ Nick Cassidy ad aggiudicarsi il primo round di un pazzo E-Prix New York di Formula E. Il pilota della Envision Racing ha dominato la gara dopo essere scattato dalla pole position, ma è andato a muro a causa della pioggia che si è abbattuta copiosa sul tracciato. Solo la bandiera rossa e la decisione della direzione gara che ha dato come valida la classifica al giro precedente hanno però consegnato la vittoria al pilota neozelandese.

CASSIDY DOMINA FINO ALLA BANDIERA ROSSA

Nick Cassidy, dopo essere scattato dalla pole position, riesce a resistere agli attacchi di Di Grassi nelle prime fasi di gara ed a mettersi saldamente in testa. Il pilota della Rokit Venturi dal suo lato non sfrutta al meglio i due attack mode a disposizione e si ritrova a fare i conti con Vandoorne, scivolato in quarta dopo la partenza, ma autore di una gara tutta in attacco. I due si danno battaglia fino a dodici minuti dalla fine, quando il sorpasso del pilota Rokit Venturi manda largo Vandoorne permettendo a Frijns di sopravanzare per la terza posizione. 

Due minuti dopo arriva la pioggia che si abbatte copiosamente su parte della pista rimescolando completamente le carte: Cassidy e Vandoorne vanno a muro a causa dell’aquaplaning cosi come Mortara e Di Grassi. Nelle retrovie Werlhein si ferma in mezzo alla pista per un problema elettrico venendo tamponato dal resto del gruppo. Bandiera rossa inevitabile e gara che viene congelata per i numerosi incidenti quando mancano sette minuti e trenta secondi. 

GARA CONGELATA

Dopo diversi minuti di incertezza la direzione gara decide che va bene così e sarà valida la classifica nel giro precedente alla bandiera rossa consegnando la vittoria dell’undicesimo round di New York della Formula E ad un incredulo Nick Cassidy. Seconda posizione quindi per un’ottimo Di Grassi, seguito da Frinjs terzo e Vandoorne quarto. Buona quinta piazza per il leader del campionato Mortara, che ricordiamo era scattato dalla nona casella, ma autore di diversi sorpassi nel corso degli ultimi giri. Sesto un anonimo Buemi che oggi non è mai riuscito a tenere il ritmo dei primi.

Soltanto settimo invece Wehrlein, con Denis ottavo e Bird e De Vries che chiudono la top ten. Segnaliamo la diciottesima posizione di uno sfortunato Jean-Erik Vergne, che è stato tamponato da Bird durante il primo giro compromettendo di fatto la sua gara e la sua classifica. Sfortuna anche per il nostro Antonio Giovinazzi, costretto al ritiro sempre al primo giro a causa di un problema tecnico sulla sua monoposto. A questo link la classifica completa della gara.

Appuntamento domani alle 19 per il dodicesimo round della Formula E sempre sul circuito di New York.

Julian D’Agata

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.