Laura Camps Torras, vincitrice del programma Girls on Track 2021. Credits: Ferrari Driver Academy Official website
Laura Camps Torras, vincitrice del programma Girls on Track 2021. Credits: Ferrari Driver Academy Official website

Finalmente oggi abbiamo scoperto a chi ha passato il testimone Maya Weug, primissima vincitrice di FIA Girls on Track – Rising Stars. A differenza dello scorso anno, nella seconda edizione sono state due le vincitrici (una nella categoria Senior ed una nella Junior):Laura Camps Torras e Maria Germano Neto.

IL CAMMINO DELLA SELEZIONE

Come per Maya, anche per le due giovanissime e fresche vincitrici di quest’anno la strada è stata lunghissima: prima la selezione tra le giovani più talentuose tra gli 11 e i 16 anni con 24 pilote, che si riducono a 8 e che si battono in un karting training camp (per la categoria Junior) e un formula training camp per quanto riguarda le Senior.

Un Training Camp che comprende più “sfide” e più sfaccettature: tecnica di guida, allenamento fisico e capacità di comunicazione da cui verranno selezionate 4 pilote che andranno alla “finale”.

Infine la più temuta, sudata e attesa sfida, con le quattro ragazze che affrontano un secondo training camp, che permette loro di sfidarsi su un kart e su una formula (per quanto riguarda la categoria Senior).

LE FINALISTE E IL PREMIO ALLE VINCITRICI

Un ultimo step che quest’anno ha visto sfidarsi la svizzera Chiara Battig, la portoghese Maria Germano Neto, la messicana Ivanna Richards e la svedese Milla Sjostrand per la categoria Junior. Come detto, la vincitrice è stata la pilota iberica, che potrà partecipare nel 2022 ad un campionato internazionale di karting.

Discorso un po’ diverso invece per Laura, che ha combattuto la finale con la conterranea Clarissa Dervic, la brasiliana Julia Ayoub e la russa Victoria Blokhina. Il premio per la giovane promessa del Motorsport femminile, potrà correre in una F4 nazionale con il contratto che la lega ad FDA e con il sostegno di Iron Dames.

LE PAROLE DELLE VINCITRICI

“Che giorno indimenticabile – ha esordito Laura Camps – è un sogno che si realizza! Maya è uno dei miei punti di riferimento ed è incredibile pensare che il prossimo anno saremo compagne”. 

“Vincere la fase finale mi ha fatto capire di aver fatto la scelta giusta perseguendo il mio obbiettivo negli ultimi anni. Ho dato tutto dal primo giorno per dimostrare quanto valgo a Ferrari Driver Academy. Non vedo l’ora di cominciare a lavorare per imparare il più possibile per prepararmi alle monoposto”. 

Vorrei ringraziare la mia famiglia, specialmente mio papà per avermi incoraggiato in questa direzione”, ha concluso Laura.

“Sono felice, non ci credo – ha dichiarato invece Maria – Non ho parole. Grazie per il programma. Ho imparato tanto dentro e fuori la pista. E’ un’opportunità pazzesca. Ho fatto del mio meglio e voglio continuare”.

Leggi anche: F1 | #RACE4WOMEN: VETTEL ORGANIZZA UN EVENTO DI KART PER SOLE RAGAZZE A JEDDAH

Giulia Scalerandi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.