Victor Martins vince la seconda corsa di FIA F3 a Zandvoort. Un successo che arriva dopo una bella rimonta e il sorpasso sul conterraneo Clement Novalak, il quale completa il podio con Frederik Vesti sul gradino più basso.

Ultimi giri incandescenti dopo che la seconda SC torna ai box: il leader del campionato Dennis Hauger accusa una foratura dopo un contatto con Ido Cohen, collezionando uno zero. Stesso discorso per il talentuoso australiano Jack Doohan, che negli ultimi giri esce di pista e rientra nelle retrovie.

Ottima nona piazza finale per Matteo Nannini, che aggiusta così una gara-2 non del tutto fortunata per i nostri portacolori, con Lorenzo Colombo che ha innescato la prima Safety Car nelle prime fasi di gara.

LA CRONACA

Partenza non perfetta per il poleman provvisorio Cohen, il quale si accoda dietro Clement Novalak, più reattivo che va subito in testa. Li segue Frederik Vesti, mentre un po’ di caos fa uscire di scena Jonathan Hoggard che taglia una curva.

Il leader del campionato Hauger cerca l’attacco sul compagno di scuderia Olli Caldwell: i due sono appaiati, ma il norvegese non riesce ad avere la meglio, poiché entra in scena una bandiera gialla e poi la Safety Car. Lorenzo Colombo è nelle barriere.

Al restart Novalak fa segnare il giro veloce. Vesti non perde tempo e attacca subito Ido Cohen, ma fra i due si infila il talentuoso francese di MP Motorsport Victor Martins. Il transalpino sale in terza piazza, mentre Ayumu Iwasa esce di pista.

Dennis Hauger ora si deve difendere da Caio Collet, che gli arriva alle spalle. Si verifica un contatto senza conseguenze fra Crawford e Doohan intorno alla decima piazza: una gara che non dà tregua, piena di azione!

Martins fa segnare il giro veloce e supera Cohen guadagnando un’altra piazza, mentre anche Vesti guadagna una posizione. In pochissimo tempo il francese Martins è già negli scarichi del conterraneo Novalak.

Martins sale al comando, mentre Hauger è ancora alle spalle di Caldwell: il norvegese attacca il pilota britannico e poco dopo attacca anche Cohen. Caio Collet si trova alle spalle di Caldwell, mentre anche l’altro pilota Campos si deve ritirare: Amaury Cordeel finisce nella sabbia.

Una seconda SC entra in gioco a soli 5 giri dal termine: una volta ripartita la corsa succede di tutto! Vesti rischia, ma mantiene la terza piazza nonostante il trenino agguerrito dietro di sè. Ido Cohen e Hauger si toccano: i due si ritirano con Hauger che accusa una foratura e colleziona uno zero.

David Schumacher supera Caldwell, guadagnando la quinta piazza e anche Jack Doohan combina un disastro uscendo di pista e rientrando dietro. Primo trionfo di categoria per il talentuoso francese di Alpine Academy, davanti al connazionale Novalak e a Vesti. Ottima nona piazza per Nannini, che termina la corsa a punti.

FINALE A SOCHI

Il round che chiuderà il sipario sulla stagione 2021 di F3 non sarà più gli Stati Uniti. La notizia di poco fa ha infatti confermato che l’ultima tappa si sposterà da Austin a Sochi, in Russia dal 24 al 26 settembre.

Appuntamento a domani con l’ultima corsa del weekend olandese.

Giulia Scalerandi

Leggi anche: FIA F3 | ZANDVOORT, GARA-1: A LECLERC IL PRIMO APPUNTAMENTO DEL WEEKEND

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.