E’ stata una gara-2 di FIA F3 nel segno del team Prema, quella di Spa, che ha apprezzato il ritorno al successo dell’americano Logan Sargeant, a digiuno da Silverstone. Una vittoria dal sapore dolcissimo per lo statunitense, perchè oltre a salire sul gradino più alto del podio, fa segnare il giro più veloce e ritrova la vetta della classifica generale.

Secondo Frederik Vesti, davanti a Liam Lawson, che dopo varie battaglie e una bella rimonta sono riusciti a salire sul podio. Abbastanza bene la corsa di Theo Pourchaire: il francese effettua una bella rimonta lottando per la parte alta della classifica e alla fine chiude quinto, grazie a una penalità inflitta ad Oscar Piastri.

Non benissimo quella di Richard Verschoor, che parte a razzo, ma deve retrocedere chiudendo sesto. I nostri italiani presenti in pista terminano nelle retrovie con Federico Malvestiti ventesimo e Alessio Deledda ventiquattresimo, mentre Matteo Nannini si è dovuto ritirare.

LA GARA

Verschoor scatta dalla pole position e subito Logan Sargeant va al comando, ma un po’ di battaglia fra i due fa si che si scambino più volte le posizioni, mentre Olly Caldwell viaggia in terza piazza. Verschoor ha la meglio sul pilota Prema, che però non si arrende e tenta un altro attacco, senza successo.

Intanto il povero Jack Doohan fora una gomma e deve effettuare un altro giro completo per tornare in corsia box. Theo Pourchaire fa segnare il giro più veloce in 2:07:903, mentre Vesti attacca Caldwell e guadagna la terza piazza.

Ancora bagarre, perchè il britannico del team Trident si vede attaccare anche da pourchaire, che sale al quarto posto. Finalmente arriva la zampata di Sargeant, che anche grazie ad un giro veloce, riesce a portarsi al comando, intanto Vesti sale in seconda piazza. Poco più indietro una bella battaglia coinvolge Liam Lawson, Theo Pourchaire, Piastri, Caldwell e Alexander Smolyar.

Pierre-Louis Chovet va a sbattere nelle barriere e la VSC entra in gioco, mentre Matteo Nannini torna ai box e si ritira. Al restart Alexander Peroni supera David Beckmann, che non ci sta e si riprende la posizione sull’australiano. Pourchaire attacca Verschoor, che perde posizioni e si vede attaccare anche da Lawson e Smolyar.

Sono gli ultimi giri dei 17 totali e  Lawson sorpassa Pourchaire, intanto un contatto coinvolge Peroni e Caldwell, che riprendono senza problemi. Piastri si avvicina e attacca Pourchaire, mentre Piastri viene penalizzato con 5 secondi per un sorpasso nei confronti di Verschoor, poichè il pilota Prema, al Raidillon, esce di pista e rientra con del vantaggio.

Ultimo giro disponibile prima della bandiera a scacchi per Vesti che ha un’andatura “ad elastico” nei confronti del leader: perde in alcuni punti. Guadagna decimi in altri senza riuscire a tentare l’attacco su Logan Sargeant che taglia per primo il traguardo e va a vincere!

Secondo il compagno di scuderia, mentre chiude al terzo posto Lawson, davanti a Smolyar, Pourchaire, Verschoor e Piastri che scende di due piazzamenti a causa della penalità. Poi Lirim Zendeli (vincitore della corsa di ieri), David Beckmann e Seb Fernandez, che chiude la Top 10.

Appuntamento alla prossima settimana con il round di Monza.

F3 | Belgio: Zendeli domina Gara-1 davanti a Pourchaire e Beckmann

Giulia Scalerandi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.