f3-dennis-hauger-sargeant-sochi
Credits: FIA F3

Lo statunitense Logan Sargeant trionfa in Gara-1 a Sochi, davanti al nuovo campione di Formula 3, Dennis Hauger. Il pilota norvegese di casa Prema chiude matematicamente la sfida al titolo con due manche di anticipo, approfittando della gara difficile dell’avversario Jack Doohan, solo quindicesimo al traguardo.

 

Chiude terzo Victor Martins, in reverse-grid pole per Gara-1 in terra russa. Il francese ha perso la testa della corsa a vantaggio di Sargeant al termine del primo giro, dovendosi poi difendere dagli attacchi di Hauger, il quale ha avuto la meglio su di lui all’undicesimo giro.

HAUGER OSCURA IL PRIMO SUCCESSO DELL’ANNO DI SARGEANT

Arriva il primo successo dell’anno per Sargeant in un venerdì atipico, caratterizzato da libere, qualifiche e prima manche condensate nella stessa giornata per l’allerta meteo di domani. Il pilota classe 2000 è scattato dalla seconda posizione, riuscendo successivamente a controllare la testa della corsa dopo aver battagliato con Martins nel primo giro.

Il cannibale Dennis Hauger oscura tuttavia il successo del giovane statunitense: l’alfiere di casa Prema conclude di forza una stagione pressoché perfetta, con un totale di 9 podi accumulati finora.

Ottima la prestazione di Clement Novalak, da 11° a 4° nel corso delle venti tornate, davanti al brasiliano Caio Collet e all’italiano Lorenzo Colombo. Buono anche il risultato di Arthur Leclerc, da 14° a 7° ed estremamente rapido nel corso di tutta la gara. Il junior Mercedes Frederik Vesti chiude in ottava posizione, precedendo Juan Manuel Correa e il nipponico Ayumu Iwasa.

Una Virtual Safety Car causata dallo stop di Tijmen Van Der Helm, con la vettura in fiamme, ha momentaneamente congelato le posizioni nella seconda metà della gara, andando successivamente a favorire Dennis Hauger in seconda posizione.

OLTRE LA TOP 10

Scivola da terzo a undicesimo Jak Crawford del team Hitech GP, fuori dalla Top-10 davanti a Jonathan Hoggard e al proprio compagno di squadra Roman Stanek. Il poleman di domenica Doohan chiude solo 15°, dopo un avvio di gara difficile dalla dodicesima posizione. Il pilota del team Trident chiude quindi fuori dai punti, alle spalle di David Schumacher e davanti a Matteo Nannini, scattato 19°.

La classifica finale vede Dennis Hauger, campione, con 205 punti. Rimane secondo Doohan a quota 154, mentre Novalak sale a 132.

Beatrice Zamuner

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.