Oscar Piastri è il poleman del quarto appuntamento stagionale della FIA F2, che questo weekend fa tappa a Silverstone. Il pilota australiano ha mostrato un ritmo inavvicinabile per gli avversari, conquistando 4 punti utili a portarsi a una sola lunghezza dalla leadership, appartenente a Guanyu Zhou all’inizio di questo round. Il pilota cinese, comunque, segue da vicino il rivale classificandosi in seconda posizione per la gara lunga, e più proficua, del weekend.

PIASTRI CONQUISTA LA POLE A SILVERSTONE E ORA VEDE DA VICINO LA VETTA DELLA F2

Unico a scendere sotto l’1:40, Oscar Piastri ottiene la sua prima pole position in Formula 2, precedendo di 2 decimi la UNI-Virtuosi di Guanyu Zhou. La sessione è stata interrotta a due minuti dal termine dopo un testacoda di Robert Shwartzman, settimo al termine del turno. Il tempo ottenuto da Zhou viene messo così sotto la lente d’ingrandimento essendo stato ottenuto in condizioni di bandiera gialla, proprio a causa dello spin del pilota Prema.

Terza posizione per un brillante Richard Verschoor (anche qui da verificare in quali condizioni è stato ottenuto il tempo) davanti a uno dei favoriti della vigilia, Dan Ticktum. Dopo un buon inizio di sessione il pilota britannico non è riuscito a trovare lo spunto utile a portarlo in prima fila. Conclude con un’ottima quinta posizione Theo Pourchaire, dopo aver perso quasi l’intero turno di libere, seguono Felipe Drugovich e l’autore del misfatto finale Shwartzman.

BUON SEDICESIMO TEMPO PER NANNINI

A sorpresa, in ottava posizione si classifica Roy Nissany, davanti a Juri Vips e Christian Lundgaard. Questi ultimi avranno domani l’opportunità di scattare dalla prima fila in gara-1, per effetto dell’inversione dei primi 10. Appena fuori dalla top ten troviamo due piloti marchiati Red Bull, Liam Lawson e Jehan Daruvala; segue in tredicesima Lirim Zendeli. Solo quattordicesimo Marcus Armstrong, seguito da Ralph Boschung e un buon Matteo Nannini, sostituto di Petecof anche in questo appuntamento.

A chiudere la classifica Bent Viscaal, David Beckmann, Jack Aitken, Guillherme Samaia e Marino Sato, rispettivamente dalla diciassettesima alla ventunesima posizione, con il pilota giapponese condizionato da problemi tecnici. Ultimo, e staccato dalla coda, Alessio Deledda. Domani si parte con gara-1 alle 9:50.

Samuele Fassino 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.