FIA F2 Paul RIcard Iwasa
Credits: FIA Formula 2

Si iscrive anche Ayumu Iwasa all’albo dei vincitori del campionato FIA Formula 2, non dando scampo agli avversari nella Feature Race del Paul Ricard. Il pilota nipponico ha preceduto il duo ART Grand Prix formato da Theo Pourchaire e Frederick Vesti. In rimonta Drugovich limita i danni chiudendo in quarta posizione con giro veloce.

Iwasa imbattile al Paul Ricard

Gara magistrale per Ayumu Iwasa che vince la sua prima corsa in Formula 2 distaccando di oltre 8 secondi il primo rivale al traguardo, Theo Pourchaire. Qualche punto guadagnato dal pilota francese che riconquista il podio negato ieri, dopo una penalità inflitta nel post gara. Ora il distacco tra Drugovich e Porchaire si attesta a 40 punti. Ottima prestazione anche per il compagno di scuderia Vesti, al terzo podio stagionale.

Dopo una partenza a razzo, Doohan non va oltre la quinta posizione, incappato anche in un testacoda nel tentativo di riconquistare la seconda posizione. Lo segue il vincitore di gara-1 Lawson, sesto davanti a Daruvala, altro protagonista della gara sprint. Ottava posizione per Novalak davanti a Nissany e Fittipaldi. Grande sfortuna per Verschoor, costretto al ritiro a una tornata dal termine a causa del cedimento del motore della sua Dallara. Il pilota Trident si trovava all’interno della zona punti. Gara senza punti anche per il poleman Sargeant, a seguito di un problema al pit stop. Ora il pilota statunitense si vede costretto a inseguire con oltre 50 punti di distacco dalla leadership.

Bagarre sin dal primo giro

Partenza straordinaria per Doohan che dalla quarta posizione centra una scatto perfetto portandosi in prima posizione, perde posizioni il poleman Sargeant che sfila terzo alla prima curva. All’interno di un primo giro caotico Iwasa si prende la leadership ai danni di Doohan prima dell’ingresso della safety car dopo gli stop delle auto di Sato e Armstrong.

Giunti alla metà gara, nella girandola dei pit stop ne esce con le ossa rotte Sargeant, costretto al ritiro dopo uno stallo del suo motore in pit lane. Un favore a Drugovich che gestisce una gara su strategia alternativa; partito con la mescola più dura, il pilota brasiliano si ferma prima della metà gara per montare gomme soft, dopo un prima fase non brillante. Dietro al leader Iwasa, perfetto nella gestione del primo stint di gara, Pourchaire guadagna posizioni sul compagno Vesti e Doohan per portarsi virtualmente in seconda posizione.

Negli ultimi giri si accende la gara di Drugovich

Al giro 19 si accende la lotta per la seconda posizione con Doohan che prova a riprendere il secondo posto su Pourchaire ma finisce in testacoda, danni limitati per il pilota australiano che riparte perdendo posizione solo su Vesti. Il finale di gara è tutto dedicato alla rimonta di Drugovich che con mescola più morbida rientra con grande ritmo fino a conquistare la quarta piazza nel giro 27. A suon di giri veloci il pilota brasiliano si riporta su Vesti ma allo sprint non riesce a conquistare la terza posizione. Vince Iwasa davanti al duo ART GP.

Si torna in pista già nel prossimo weekend all’Hungaroring. Una tappa decisiva prima della sosta estiva che potrà ulteriormente accorciare la classifica o mettere un punto esclamativo alla finora eccellente stagione di Felipe Drugovich.

Samuele Fassino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.