In Bahrain la penultima pole della stagione 2020 di FIA F2, va a Callum Ilott, il quale, in una sessione interrotta e terminata da bandiere rosse, conquista 4 punti e si avvicina al leader Mick Schumacher, che chiude “solo” decimo.

Grazie ad un 1:41.479, il pilota britannico si porta quindi a -18 da Schumacher, in un campionato che sta volgendo al termine con due soli appuntamenti da disputare proprio sul tracciato arabo, ma con tanti protagonisti ancora in lotta.

Uno di questi, candidato al sedile in Alpha Tauri nel 2021, ha avuto non pochi problemi oggi: Yuki Tsunoda, infatti, intorno a metà sessione è finito in testacoda. Lo ha fatto in curva 3, proprio in un punto in salita, da cui non è stato più in grado di ripartire. E’ stata esposta, quindi la bandiera rossa che ha interrotto per qualche minuto la mezz’ora disponibile. Il giapponese ha poi chiuso la qualifica ultimo.

Secondo un bravissimo Felipe Drugovich, sempre là davanti in queste qualifiche e terzo Dan Ticktum. Tra i protagonisti di oggi anche Marcus Armstrong, al vertice soprattutto all’inizio, che ha  chiuso quarto, davanti a Zhou.

Decimo invece il leader del campionato Schumacher, davanti a Lundgaard, che ha sempre girato intorno alla sesta e ottava piazza, mentre è stata una qualifica cupa per Robert Shwartzman e Luca Ghiotto, solo quattordicesimo e ventesimo al traguardo.

Bravissimo anche Giuliano Alesi, sesto assoluto in qualifica, fermato alla fine solo dal problema tecnico che lo ha costretto a fermarsi a bordo pista con il motore in fiamme. Evento che ha causato la bandiera rossa che ha chiuso il sipario sulla penultima qualifica stagionale.

Domani dalle 12.10 locali la Feature Race, con la prima fila composta da Ilott e Drugovich.

FIA F2 e FIA F3 | Pubblicati i calendari della stagione 2021

Giulia Scalerandi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.