f4 uae antonelli
Credit: Performance Motor Media

Sabato memorabile per Andrea Kimi Antonelli, che stravince e fa doppietta, in pista, ad Abu Dhabi in gara-2 e gara-3 di F4 UAE. Il #99, grazie ad un bel sorpasso su Gray, si porta in testa e va a vincere gara-2, mentre in gara-3, nonostante un lungo periodo di SC, resta saldamente in testa e vince in solitaria. In gara-3, però il risultato viene modificato nel dopo gara a causa di penalizzazioni “a pioggia”.

Più sfortunato Brando Badoer, che ha dovuto abbandonare la corsa a pochi metri dal traguardo in gara-2 e ha chiuso gara-3 in quattordicesima piazza.

Gara-2

Con una corsa ridotta a 22 minuti, abbiamo ancora visto un dominio da parte di Andrea Kimi Antonelli, che intorno a metà gara è riuscito a superare Ollie Gray. La partenza ha visto il pilota #5 scattare al vertice, con il nostro portacolori alle spalle e Tasanapol Inthraphuvasak in terza piazza.

Intorno a metà corsa Mirov Pingasov (MP Motorsport) va fuori pista, ma fortunatamente riesce a riprendere la propria corsa senza intoppi. Nel frattempo, dopo una lunga marcatura, Andrea Kimi Antonelli attacca e passa Ollie Gray. Il nuovo leader della corsa segna il GPV e contemporaneamente Aiden Neate sale in terza piazza. Michael Shin va in testacoda, mentre Neate guadagna un’altra posizione ai danni di Gray, che scende virtualmente al terzo gradino del podio.

Ultimi attimi di gara con un incidente che coinvolge più vetture, in particolare la #47 di Nikhil Bohra e la #26 Vladislav Ryabov: il primo parcheggia l’auto a bordo pista, il secondo perde l’ala anteriore salendo su un cordolo. Dopo qualche minuto la gara si chiude e a trionfare è di nuovo Antonelli: due gare su due per lui. Alle sue spalle Neate e Gray. Brando Badoer, invece, lo vediamo fermo sul cordolo a due curve dalla bandiera a scacchi, evidentemente per un problema all’auto.

Gara-3

Antonelli sfrutta la pole position per portarsi in testa subito. A seguirlo James Wharton e Aiden Neate. Safety Car subito in pista, per due interventi uno dietro l’altro, dovuti a contatti nelle retrovie. Finalmente, a circa sette minuti dal termine la corsa può ripartire: Antonelli vola via!

Il giovanissimo alfiere Prema #99 scappa via, mentre è battaglia per la terza piazza fra James Wharton e Neate, con i due avversari affiancati sul rettilineo principale! Martinius Stenshome, dopo un contatto, perde l’ala anteriore e deve fermarsi a bordo pista, ma la corsa non si ferma con Andrea Kimi che fa segnare il giro più veloce. Proprio il pupillo Mercedes vince la seconda gara del sabato e fa tripletta nel weekend.

Rabbia invece per Wharto,n che deve terminare la gara a pochi metri dalla bandiera a scacchi e lasciare il secondo posto a Neate, che precede il #14 Inthraphuvasak. Brando Badoer chiude quattordicesimo. Appuntamento a domani con la quarta e ultima gara del weekend.

Aggiornamento: nel dopo gara sono state applicate molte penalità (tra le quali dieci secondi per Andrea Kimi Antonelli), con la classifica finale che vede Inthraphuvasak vincere. Al momento della pubblicazione dell’articolo, la direzione gara non ha spiegato le ragioni di queste penalizzazioni.

Giulia Scalerandi

Leggi anche: F4 UAE | ABU DHABI, GARA-1: KIMI ANTONELLI VINCE PER SOLI 3 MILLESIMI!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.