piastri
Sesta vittoria stagionale per Oscar Piastri ad Abu Dhabi | Credits: Twitter FIA Formula 2

Sesta vittoria stagionale per Oscar Piastri che, dopo essersi assicurato il titolo nella giornata di ieri, si è imposto anche nell’ultima gara stagionale della Formula 2 ad Abu Dhabi. L’australiano della Prema ha preceduto al traguardo il cinese Guanyu Zhou e il brasiliano Felipe Drugovic, con il neo pilota dell’Alfa Romeo che non è riuscito a conquistare la seconda posizione in campionato andata all’altro pilota della Prema Robert Shwartzman.

 

La giornata per Piastri non è iniziata nel migliore dei modi, visto che l’australiano ha danneggiato la sua ala anteriore mentre si dirigeva verso la griglia, costringendo il suo team Prema a cambiare il muso prima dell’inizio della gara.

SUBITO PIASTRI AL VIA

Allo start è bravissimo Piastri a sfruttare la pole position portandosi dietro Jack Doohan, l’unico dei piloti di testa a partire con una strategia alternativa su gomma media. Con il passare dei giri Piastri riesce ad aumentare il proprio ritmo grazie proprio al connazionale figlio d’arte che tiene a bada Zhou in forte pressing su di lui.

INCIDENTE PER DOOHAN

Bastano poche curve per far si che la gara venga neutralizzata. Il primo episodio avviene tra Christian Lundgaard e Juri Vips, con l’estone che viene a contatto con il pilota Art mandandolo in testacoda (con conseguente penalità di 5 secondi), mentre il secondo riguarda proprio Dohaan che finisce sullo sporco di curva 9, nel tentativo di resistere all’attacco di Zhou, terminando la propria corsa contro le barriere.

POURCHAIRE IN TESTA

Con le prime soste al giro 7 la testa della corsa passa a Pourchaire con Drugovich e Marcus Armstrong a seguirlo. Il francese della ART nella fase centrale della gara cerca di spingere per recuperare i secondi che, una volta effettuata la sosta, lo farebbero rientrare in pista davanti a Piastri.

Con un vantaggio di 25 secondi al giro 27 l’alfiere della ART effettua la sua sosta che, però, risulta lenta facendogli perdere la posizione a vantaggio di Drugovic, fermatosi un giro dopo Pourchaire.

PIASTRI SI PORTA AL COMANDO

Con le soste ai box Piastri si riprende la testa della corsa davanti a Zhou e Shwartzman, con il russo pressato molto da vicino dal ritorno di Drugovich e Pourchaire che, immediatamente, si mettono alla caccia del pilota dell’Academy Ferrari.

La Virtual Safety Car, attivata a 3 giri dal termine a causa della Dallara di Liam Lawson ferma a bordo pista, non impedisce al brasiliano e al francese di sopravanzare Shwartzman in chiara difficoltà con le gomme.

TRIONFO DI PIASTRI

Dopo 33 giri a tagliare per primo il traguardo è il neo Campione del Mondo Oscar Piastri che conquista la sua sesta vittoria stagionale davanti a Zhou e Drugovic, con Pourchaire (4°), Shwartzman (5°), Ticktum (6°), Armstrong (7°), Vips (8°), Boschung (9°) e Verschoor a chiudere la Top 10.

Vincenzo Buonpane 

LEGGI ANCHE:

FIA F2 | Abu Dhabi, sprint race 2: Zhou vince e mantiene viva la lotta al secondo posto

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.