domenicali liberty

Era il “segreto di Pulcinella”, quella notizia che tutti conoscevano, ma di cui mancava l’ufficialità: Stefano Domenicali è il nuovo leader di Liberty Media. Finalmente, con l’arrivo dell’annuncio ufficiale, possiamo pensare che a capo di un’organizzazione così importante per la Formula 1 ci sia un italiano.

DOMENICALI A CAPO DI LIBERTY MEDIA

Se qualcuno dovesse sentire la mancanza dei baffoni di Chase Carey può continuare a dormire sonni tranquilli. L’arrivo di Stefano Domenicali, infatti, non comporta un addio di Carey, il quale rimarrà nell’organizzazione nei panni di Presidente senza però poteri esecutivi.

E’ stato un onore per me dirigere la Formula 1, uno sport veramente globale, la cui storia va avanti da settant’anni – afferma Carey – Non posso che essere fiero del fatto che il team non solo ha retto nel corso di un 2020 davvero durissimo, ma è tornato con più determinazione e impegno nei campi della sostenibilità, dell’inclusione e della diverità. Sono fiducioso che quello che abbiamo costruito è un forte fondamento affinchè il business cresca e duri nel tempo. Che avventura che è stata, mi è piaciuto moltissimo lavorare insieme ai team, alla FIA, tutti i nostri partner. Non vedo l’ora di rimanere coinvolto e sostenere Stefano mentre prende il comando”.

DICHIARAZIONI ED IMPRESSIONI DI DOMENICALI

Ora, però, è giunto il momento di ascoltare le dichiarazioni del nuovo CEO.

Sono entusiasta di entrare a far parte dell’organizzazione della Formula 1, lo sport che è sempre stato parte integrante della mia vita – dichiara Stefano Domenicali, parlando anche della sua esperienza lavorativa passata – Sono rimasto connesso allo sport con la Commissione FIA delle monoposto e non vedo l’ora di interagire con team, promotori, sponsoors e tutti i parter della Formula 1 che vogliono far progredire l’azienda. Gli scorsi sei anni passati a dirigere la Lamborghini mi hanno fornito esperienza e prospettiva ampia che porterò in Formula 1.”

Una bella occasione che sa di rivincita per Domenicali, il quale potrà sistemare meglio l’organizzazione a capo di questo sport, aggiungendovi la sua esperienza pregressa e quella maturata nel tempo.

Leggi anche: F1 | Stefano Domenicali nuovo CEO della Formula 1?

Silvia Giorgi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.