russell mercedes

Nei test Pirelli andati in scena all’Hungaroring questo martedì la Mercedes ha deciso di schierare George Russell. Che sia stata una prova generale in vista del 2022?

George Russell è quindi sceso in pista all’Hungaroring con la Mercedes W12 nei test messi in atto da Pirelli per provare i nuovi pneumatici da 18” che vedremo il prossimo anno. Il pilota britannico ha completato la bellezza di 203 giri nella giornata di martedì tra mattina e pomeriggio. Non pochi per un pilota che non è nemmeno titolare. E allora si tratta di una prova generale per George Russell in vista del 2022?

BOTTAS SPACCIATO? NESSUNA FRETTA

I segnali puntano sulla promozione del giovane britannico al fianco di Hamilton, ma non è il momento di trarre conclusioni affrettate. Sicuramente in Mercedes staranno facendo le loro valutazioni e comparazioni tra i due piloti e questo test all’Hungaroring avrà il suo peso nel piatto della bilancia di fine stagione. Ma adesso è troppo presto dare Bottas per spacciato o comunque prendere questo test come riferimento per il futuro. Per Russell si è trattata sicuramente di una grande opportunità per mostrare il suo valore all’interno del team semmai ce ne fosse ancora una volta bisogno, ma bisogna andare con calma.

Il finlandese dal canto suo le sta provando tutte per farsi sostituire da George Russell con prestazioni anonime o comunque non all’altezza (vedi Ungheria), ma non dimentichiamoci che siamo ancora a metà stagione ed il campionato è ancora lungo. Destabilizzare l’ambiente annunciando l’ingaggio di Russell potrebbe essere controproducente in questo momento, considerando anche che Bottas finora ha sempre avuto i numeri dalla sua parte. E portando sempre a fine anno il titolo Costruttori alla casa di Stoccarda. Le dichiarazioni di Wolff dopo l’errore del finlandese nel GP d’Ungheria non lasciano spazio infatti a molte interpretazioni: “Quello che è successo a Valtteri non influenzerà affatto la nostra decisione per quanto riguarda i piloti del prossimo anno”. Come a dire: la scelta è stata già fatta, ma non lo annunceremo adesso.

ASPETTIAMO ABU DHABI

Cosa succederà allora? La nostra previsione è che George Russell andrà in Mercedes, ma il tutto sarà deciso ad Abu Dhabi o comunque quando i giochi mondiali saranno conclusi. Da qui ad allora il giovane inglese dovrà avere la pazienza e l’intelligenza di aspettare il suo momento, senza farsi prendere troppo dalla voglia di dimostrare commettendo errori che potrebbero essere decisivi nella scelta. Se da qui a fine stagione Russell “righerà dritto” e continuerà a fare questi risultati non dovrebbero esserci motivi per non dare il ben servito a Bottas. Con buona pace di Hamilton che dal 2022 dovrà rimboccarsi le maniche se vorrà mantenere il titolo di prima guida. Basta chiedere a Sebastian Vettel.

Julian D’Agata

Leggi anche: F1 | LECLERC, LA POWER UNIT DI BUDAPEST NON È RIUTILIZZABILE!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.