Dopo l’approvazione della Sprint Qualifying, nella giornata di oggi la Pirelli ha diramato un comunicato in cui spiega sia come verranno allocati i pneumatici, sia le regole di utilizzo. Tra le novità l’abolizione del vincolo di utilizzo della stessa gomma utilizzata nelle Q2

Ed è proprio quest’ultima la novità più sostanziosa del comunicato con cui la casa milanese fornitrice unica di pneumatici per la Formula 1, ha illustrato il regolamento sull’utilizzo delle gomme nei tre Gran Premi, le cui sedi saranno annunciate prossimante, in cui l’ordine di partenza della gara domenicale verrà deciso da una “mini” gara nella giornata di sabato.

UN SET DI SLICK IN PIU’

Invece dei tradizionali 12 set, i piloti ne avranno a disposizione 13 ripartiti nel seguente modo:

  • 6 P Zero Red soft 
  • 4 P Zero Yellow medium
  • 2 P Zero White hard

UN SET DI INTERMEDIE IN PIU’

4 set di pneumatici Cinturato Green intermediate e 3 set di Cinturato Blue wet, come per tutti i Gran Premi dell’anno, ma con la possibilità per ciascun pilota di avere 1 extra set di Cinturato Green intermediate nel caso FP1, FP2 o la sessione di qualifica si corrano in condizioni di bagnato. Un ulteriore set addizionale di Cinturato Green intermediate è anche previsto qualora la Sprint Qualifying (gara del sabato) si corra in condizioni di bagnato.

REGOLAMENTO IN FASE DI DEFINIZIONE

Per quanto concerne il regolamento sull’utilizzo delle gomme, la sostanziale novità è rappresentata dall’abolizione del vincolo sull’utilizzo della stessa gomma con cui si è qualificati nel Q2, così come avviene nei weekend tradizionali. Di seguito le principali regole che, come detto, potranno essere oggetto di variazione nelle prossime settimane:

  • Prove libere: Per FP1, che si svolge il venerdì mattina ed ha una durata di 60 minuti, ciascun pilota dovrà utilizzare 2 set di libera scelta e restituirne 1 a Pirelli al termine della sessione. In FP2, prevista il sabato e sempre di 60 minuti di durata, i piloti avranno libera scelta sul numero di set da utilizzare.
  • Qualifiche: dovranno essere utilizzati esclusivamente pneumatici P Zero Red Soft fino ad un massimo di 5 set, di cui 1 da utilizzarsi solo in Q3. I piloti non saranno obbligati a prendere il via al Gran Premio di domenica con i pneumatici con cui hanno superato il Q2 ma avranno scelta libera di pneumatici al via.
  • Sprint Qualifying: Ciascun pilota potrà scegliere liberamente i pneumatici da utilizzare restituendo a Pirelli il set che avrà effettuato il maggior numero di giri al termine della Sprint Qualifying. A differenza del Grand Prix della domenica, per la Sprint Qualifying non c’è obbligo di pit-stop. Se la Sprint Qualifying si dovesse correre in condizioni di bagnato i piloti dovranno restituire un set di pneumatici Cinturato Blue Wet o Cinturato Green Intermediate e Pirelli fornirà loro un extra set di pneumatici Cinturato Green Intermediate.
  • Gran Premio: dopo aver iniziato la gara con pneumatici di libera scelta, quindi senza il vincolo di partire con quelli utilizzati per superare la Q2, ciascun pilota potrà scegliere la strategia che preferisce, fermo restando l’obbligo di fare almeno un pit-stop e di utilizzare almeno due mescole diverse. Resta inoltre valida, come per tutti i Gran Premi, la regola dei 2 set mandatory indicati da Pirelli e che ciascun pilota deve tenere a disposizione per il Gran Premio.

 

Vincenzo Buonpane

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.