fia porpoising
Credits: FIA

Nella giornata di venerdì 8 luglio, la commissione della FIA Formula 1 ha avuto un meeting nel quale si è discusso a lungo, toccando anche diversi punti. Per cominciare, il presidente della Federazione internazionale Mohammed Ben Sulayem si è detto molto soddisfatto del nuovo regolamento tecnico introdotto da quest’anno, e la dimostrazione ne è stata la gara di Silverstone, dove diversi team si sono dati battaglia per le posizioni di rilievo.

REGOLAMENTAZIONI FINANZIARIE

Il primo dei punti analizzati nella riunione, come si legge nel comunicato ufficiale della FIA, è quello che riguarda le regolamentazioni finanziarie. La crescita dell’inflazione ha colpito anche i team di Formula 1, creando dunque dei rischi per la permanenza delle scuderie. Così, nel corso delle ultime settimane, è stato proposto un piano che consente alla Federazione, alla F1 e ai team di superare queste difficoltà.

L’accordo, accettato da ben nove team, prevede un’indicizzazione del 3,1% (facendo fronte all’inflazione del 3%). In questo modo, recita il comunicato, si preserverà l’integrità a lungo termine delle regolamentazioni finanziarie.

TEST PRE STAGIONALI 2023

La commissione della FIA ha deciso per maggioranza di aggiornare le regole, in modo da permettere ai test pre stagionali del 2023 di essere svolti al di fuori dell’Europa nei quattro giorni precedenti il primo appuntamento del mondiale.

CALENDARIZZAZIONE DEL WEEKEND

Uno dei punti principali del 2022 era l’arrivo posticipato di una parte del personale. Dopo la prima metà di stagione, i risultati riscontrati sono positivi, identificando un numero elevato di aree per lo sviluppo, come quella che riguarda il parco chiuso dopo le qualifiche.

DIRETTIVE TECNICHE

Una delle discussioni più accese è quella che riguarda il movimento verticale delle monoposto, il porpoising. A partire dal prossimo Gran Premio del Belgio, le vetture verranno aggiornate con degli accorgimenti tecnici volti a ridurre le oscillazioni, pericolose anche per l’incolumità fisica dei piloti nel corso delle attività in pista. I controlli svolti a partire dal GP del Canada continueranno. La Federazione continuerà poi ad indagare sul problema anche in chiave 2023.

POWER UNIT 2026

Per quanto concerne invece il regolamento delle nuove power unit che verranno introdotte a partire dal 2026, la FIA rende noto che si è quasi giunti ad un accordo tra le parti.

Francesco Torrente

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.