Red Bull
Foto: Honda Racing F1 twitter

Sono tante le novità che arrivano dal box della Red Bull alla vigilia del Gran Premio di Turchia, sedicesimo atto del Mondiale F1 2021. La casa austriaca insegue in quel di Istanbul la leadership della classifica piloti con l’olandese Max Verstappen, secondo con 2 punti di ritardo dall’inglese Lewis Hamilton. 

Red Bull: nuova livrea bianca in onore di Honda

Red Bull avrà una colorazione particolare questo week-end. Il costruttore ha scelto di disputare il round turco con una livrea bianca che sarebbe dovuta scendere in pista in quel di Suzuka (Giappone) nel prossimo week-end. 

L’emergenza sanitaria ha cancellato per il secondo anno consecutivo il GP asiatico che dovrebbe tornare regolarmente il prossimo anno. Gli austriaci evocheranno la Honda RA 27, primo modello di Honda ad imporsi nella massima formula.

Christian Horner, team principal di Red Bull, ha rilasciato alla stampa: “Eravamo tutti impazienti di dare ai fan giapponesi della Honda la possibilità di celebrare la nostra relazione di grande successo in Formula 1 nel GP di casa a Suzuka. Con la gara cancellata a causa della pandemia abbiamo deciso di rendere omaggio alla Honda portando un po’ del suo patrimonio a Istanbul. La livrea scelta per le nostre auto rende omaggio al viaggio della Honda in F1”.

Anche Koji Watanabe, Chief Officer for Brand and Communication Operations di Honda, ha voluto commentare questa nuova livrea: “Tutti alla Honda sono estremamente delusi che il Gran Premio del Giappone sia stato cancellato. Eravamo impazienti di correre sul circuito di Suzuka in un momento in cui entrambe le nostre squadre stanno ottenendo ottimi risultati”.

Red Bull – Honda, la collaborazione continua oltre al 2021

Red Bull ed Honda continueranno la collaborazione oltre al 2021 nonostante l’abbandono della casa asiatica alla fine di questa stagione. Il settore chiamato ‘Red Bull Powertrains’ ha acquisito il diritto di utilizzare la proprietà intellettuale delle power unit Honda dal 2022 con gli asiatici che proseguiranno il rapporto con la fornitura dei propulsori.

Tutto cambierà in un certo senso dal 2023 quando Red Bull Powertrains si assumerà la responsabilità della produzione dei motori contando sullo spostamento di uomini da Honda Racing Development UK a Milton Keynes.

Watanabe ha commentato in merito: “Sono lieto di aver raggiunto un accordo con il Gruppo Red Bull che avrà tutti i diritti sulla proprietà intellettuale delle nostre power unit in F1. Honda può ancora contribuire al successo nelle corse automobilistiche”.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.