Racing Point RP20

Dopo la presentazione della sola livrea per la stagione 2020, nel primo giorno di test pre-stagionali a Barcellona, la Racing Point fa scendere direttamente in pista la vettura che schiererà nel mondiale: si tratta del modello RP20.




Novità a prima vista

La novità principale rispetto ai passati modelli è l’introduzione di un musetto più basso, affusolato e complessivamente più stretto: i montanti dell’ala anteriore ora sono più vicini e più corti, in netta discontinuità con la soluzione dotata di “prolunga” e vani ricavati nella zona dei montanti stessi vista nelle passate stagioni.

Una somiglianza molto marcata…

Anche se la rastremazione e l’abbassamento del musetto sembrano aver creato un certo trend tra le scuderie impegnate nel 2020 (basta vedere la Renault R.S.20), in generale possiamo dire che la monoposto affidata a Perez e Stroll assomigli moltissimo alla Mercedes W10.

La forma del naso (con ogiva), gli intake, il concetto dell’ala anteriore e i sidepods assomgilano tantissimo alle analoghe soluzioni montate sulla vettura schierata dal team anglo-tedesco nella passata stagione.

Le opinioni del direttore tecnico

Secondo il direttore tecnico di Racing Point, Andrew Green, la monoposto è completamente nuova, nel senso che sono stati mantenuti veramente pochi dettagli della vettura 2019″.

Sempre Green aggiunge: “Per il 2020 abbiamo ridisegnato la vettura da zero, dal foglio bianco… qualcosa di molto stimolante, perché la scuderia non ha avuto modo di fare un esercizio simile da molto tempo. Abbiamo implementato tutto ciò che abbiamo imparato nelle passate stagioni, adottando alcuni concetti provenienti da alcuni tra i nostri rivali e abbiamo fatto del nostro meglio per ottimizzare il progetto all’ultima stagione di questo regolamento”.

Per il direttore tecnico il punto chiave del nuovo progetto è stato quello di sbarazzarsi di tutti i punti deboli della vettura 2019: “La nostra monoposto aveva un tallone d’Achille sul bilanciamento e sui circuiti in cui era richiesto carico aerodinamico. Per il 2020 dovremmo essere riusciti a migliorare la situazione e i nostri piloti dovrebbero sentire una differenza significativa nelle prestazioni in pista.

Leggi anche: F1 | Racing Point presenta la livrea 2020. Szafnauser: “Puntiamo al quarto posto”

Luca Colombo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.