Mercedes DAS

Stando a quanto dichiarato dagli uomini dell’AMG Mercedes durante la sessione odierna di test a Barcellona, la scuderia di Brackley non è preoccupata per quanto concerne la legalità del dispositvo “misterioso” (chiamato DAS) montato sullo sterzo della monoposto impegnata nei test in pista.




Come abbiamo già avuto modo di evidenziare durante la mattinata, le riprese mostrano Lewis Hamilton impegnato a spingere e tirare il volante in vari punti del tracciato: questo comportamento insolito ha dato luogo a molte speculazioni su cosa sia montato sullo sterzo e cosa controlli tale dispositivo.

Di sicuro lo sviluppo e l’impiego di questo sistema denota come la Mercedes, nonostante l’incetta di titoli mondiali negli ultimi anni, non sia rimasta con le mani in mano, portando in pista una soluzione innovativa a quanto pare già discussa con la FIA.

La parola a James Allison

Durante la conferenza stampa della FIA, il direttore tecnico James Allison ha parlato dell’argomento fornendo una descrizione vaga: “Probabilmente non farò molta più luce su quello che è stato visto nelle immagini, ma abbiamo sistema montato sulla vettura, un’idea nuova, per cui abbiamo un nome: DAS (Dual Axis Steering). Introduce una dimensione in più sullo sterzo per i piloti e speriamo possa risultare utile durante l’anno. Come lo usiamo e dove lo usiamo è qualcosa che terremo per noi stessi.

Alla domanda sull’ipotesi di illegalità, Allison ha risposto: “Non proprio. Questa non è una novità per la FIA, è qualcosa di cui abbiamo parlato con loro da qualche tempo. Le regole sono abbastanza chiare su ciò che è consentito sui sistemi relativi allo sterzo e siamo certi che il sistema soddisfi tutti questi requisiti”.

Lewis Hamilton e le prove

Lewis Hamilton non ha dubbi sulla sicurezza del sistema DAS montato sulla sua Mercedes: “L’ho provato solo una mattina, non ho molto da dire. Stiamo solo provando e stiamo cercando di capirlo. Per quanto riguarda la sicurezza non c’è problema: per la FIA va bene. Per me è davvero incoraggiante vedere che la mia squadra stia continuando a innovare e stare al passo. Penso che questo sia dovuto solo alle grandi menti che abbiamo in questa squadra”.

Luca Colombo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.