F1 Mercedes Allison

James Allison, futuro direttore tecnico della Mercedes, ha “smentito” ai microfoni della F1 il proprio Team Principal Toto Wolff in merito agli aggiornamenti tecnici sulla W12.

Parlando con la stampa dopo la vittoria di Max Verstappen al Gran Premio di Stiria, Wolff sembrava suggerire che l’attuale vantaggio in termini di prestazioni della Red Bull fosse in parte dovuto alla volontà di non aggiornare la propria vettura per concentrarsi meglio sul 2022.

Secondo Allison, che da luglio assumerà l’incarico di direttore tecnico del team di Stoccarda, Wolff avrebbe invece bluffato: nuovi aggiornamenti arriveranno nel corso della stagione.

LE PAROLE DI ALLISON

Intervistato da Natalie Pinkham, il futuro direttore tecnico Mercedes ha dichiarato: “Abbiamo un numero ragionevole di cose che renderanno la nostra macchina più veloce nelle prossime gare, speriamo che si dimostrino sufficienti.”

Alla domanda se i suoi commenti fossero in contrasto con l’affermazione di Wolff secondo cui non ci sarebbero stati più sviluppi sulla vettura, Allison ha risponsto: “Non credo che queste due cose siano in contrasto tra loro. Non credo che Totò abbia detto proprio questo”.

“Ciò che Toto sottolinea è che le regole del prossimo anno sono una faccenda grossa e richiedono un’enorme quantità della nostra attenzione. Quindi la maggior parte dell’attenzione della nostra fabbrica si è spostata sulla scoperta delle prestazioni per il prossimo anno, ma questo non significa che non ci sia nulla prima di quel cambio di focus”.

“Inoltre, non è tutta la fabbrica”, aggiunge Allison, “e inoltre, noi siamo solo una delle due fabbriche, c’è anche la fabbrica di power unit e qualcosa arriverà anche da quel reparto. Quindi c’è qualche cambiamento più aerodinamico in vista, un po’ di PU, speriamo, dal lato della consegna e solo alcune cose che non sono così ordinate come vorremmo che abbiamo ancora un’opportunità per sistemare mentre questa stagione è ancora molto vivo e caldo”.

LA SITUAZIONE DI HAMILTON

La Red Bull ha vinto le ultime quattro gare, da Monaco alla Stiria, dando alla Mercedes la più lunga striscia senza vittorie dall’era turbo-ibrida. Ma Hamilton non si perde d’animo stando alle parole di Allison: “Da quando sono state introdotte le modifiche alle regole aerodinamiche per la cura degli pneumatici, abbiamo trovato terribilmente difficile aumentare le prestazioni che avevamo in precedenza prima di tali regole”.

“Lewis vuole guidare un’auto che gli permetta di mostrare le sue abilità. Ma è assolutamente brillante per noi in queste circostanze perché è così concentrato sulla vittoria e sui campionati che la sua risposta a una situazione come questa è solo quella di raddoppiare la sua contributo”

“Era nella nostra fabbrica a fare molti giri al simulatore la scorsa settimana ed è impegnato come chiunque altro nell’assicurarsi di trovare il vantaggio di cui abbiamo bisogno per essere in grado di mettere pressione sulla Red Bull”.

Beppe Dammacco

LEGGI ANCHE: SHOW CAR 2022: IMPRESSIONI SULLA PRIMA DELLA SPECIE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.