stiria

Nel Gran Premio della Stiria ottavo posto per Daniel Ricciardo, ritirato invece Esteban Ocon per un problema di raffreddamento.

E’ una Renault ancora in crescita ma lontana dall’obiettivo quella che riparte dall’Austria dopo la doppia gara inaugurale del campionato 2020. Risultato in fotocopia per il team francese nella doppia gara: ottavo Daniel Ricciardo quest’oggi con Esteban Ocon ritirato, a parti invertite rispetto a quanto accaduto sette giorni fa.

DOPPIA DELUSIONE

Due ottavi posti sono troppo poco se rapportati alle attese e alla grandezza delle aspettative. I risultati decisamente non accompagnano una timida crescita che se non altro fa ben sperare che un progetto pluriennale nato con la promessa di grossi investimenti possa davvero decollare. L’uomo di giornata in casa della losanga è stato Daniel Ricciardo: che già in avvio di gara è riuscito a guadagnare qualche posizione e si è visto cedere la posizione da Esteban Ocon, più lento. Buono il gioco di squadra, ma nel complesso limitato il rendimento della macchina che condanna la squadra ad un’altro risultato modesto. Anche perché sul finale di gara, un deluso Ricciardo ha dovuto lasciare spazio a Lance Stroll che l’ha infilato con una manovra al limite.

FRUSTRAZIONE

L’australiano, futuro pilota McLaren, si è visto superare dal canadese parso in palla, ma che a suo dire gli avrebbe dovuto restituire la posizione dopo una manovra al limite. Il giovane pilota della Racing Point ha infatti costretto sia Ricciardo che Perez fuori dalla pista, ma i commissari non hanno giudicato l’episodio tale da richiedere un’intervento. Ma c’è un ricorso della Renault proprio contro la Racing Point che è stato avanzato a fine gara in merito all’episodio summenzionato.

Oggi speravamo in qualcosa di più. La partenza è stata buona, e il primo stint con gomma media è stato buono, mentre il secondo più difficile. Il finale è stato frustrante, e negli ultimi due giri ho faticato a mantenere la posizione. Non ho gestito bene la lotta con Stroll e ci ho rimesso la posizione”, queste le parole di Daniel Ricciardo. Disorientato Ocon invece, che parla di problema al sistema di raffreddamento: “è stata sfortuna, ma queste cose non dovrebbero ripetersi. Ovviamente fa parte delle corse ma stiamo indagando per capire esattamente di cosa si sia trattato”.

IL DEMIURGO FERNANDO

Si conclude inoltre una settimana calda per il team francese, che ha appena annunciato il ritorno di Fernando Alonso dal prossimo anno e che approderà nel bel mezzo di un progetto di rinascita già avviato ma che stenta a decollare. L’esperienza di Nando andrà a sostituire il partente Ricciardo in direzione McLaren dove invece troverà bel altra situazione e spirito. Lì si che si respira aria di crescita e di risultati, lo stesso progetto che il demiurgo Fernando è chiamato a completare nel team che l’ha visto campione del mondo per due volte. Per un attesissimo e patinatissimo Alonso III.

Stefano De Nicolo’

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.