Sakhir Bottas Russell

La Mercedes conferma la sua forza prendendo la prima fila del Gran Premio di Sakhir con i propri piloti: Valterri Bottas ha battuto per 26 millesimi il compagno di squadra George Russell, per la prima volta alla guida di una Mercedes in F1.

Per le statistiche, Bottas è il primo compagno di squadra che riesce a battere Russell in qualifica. Il pilota finlandese ha ottenuto così la sua quinta pole position in stagione e la seconda in Bahrain, mentre Russell entra per la prima volta in Q3.

Il pilota britannico ha sostituito Lewis Hamilton dopo la positività del sette volte campione del mondo al Covid-19. Russell si è adatto velocemente alla monoposto tedesca e ha dominato le prime due sessioni di prove libere.

Al termine della qualifica, Bottas ha dichiarato: “È fantastico essere in pole. Sono contento, ma non è la mia migliore qualifica Il mio secondo tentativo in Q3 è stata decente, ma penso che abbia perso tempo nelle curve 7 e 8. È bello vedere George in seconda posizione e la prima fila per la squadra. Non sono molto sorpreso di vederlo lassù perché si è migliorato per tutto il weekend e in particolare durante le qualifiche”.

Valtteri ha parlato anche della strategia: “Domani partiremo con la gomma media, che dovrebbe metterci in una buona posizione in termini di strategia. Max ha il vantaggio di partire con la gomma più morbida, ma penso che abbiamo la strategia migliore per la gara di domani”.

George Russell ha commentato così la sua qualifica: “Valtteri ha spinto Lewis al limite in qualifica nel corso degli anni: sono felice di aver concluso la Q3 dietro di lui e di essere in prima fila per domani. È stato incredibilmente intenso, con così tanto da imparare e un modo così diverso di guidare questa monoposto. Dopo le terze prove libere, sarei stato felice di passare alla Q3, quindi ero nervoso prima delle qualifiche. Ma sono riuscito a prendere il ritmo con la macchina e migliorare il tempo ad ogni giro. Ovviamente sono triste di aver perso la pole per 20 millesimi”.

Il britannico ha aggiunto: “Domani non ho nessuno davanti a me, una cosa che non provo da molto tempo. Sarà una gara difficile in un tracciato così corto, ma siamo una buona posizione e con le gomme medie. Darò il massimo domani e vedrò che cosa riuscirò a fare per il team”.

Per Russell sarà una gara importante per la sua carriera: dovrà impensierire Bottas per puntare alla prima vittoria in Formula 1, al debutto con la Mercedes.  

Chiara Zaffarano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.