mercedes

Si apre nel segno delle Mercedes la FP1 del Gran Premio di Russia sul circuito di Sochi. Valtteri Bottas, infatti, ha preceduto Lewis Hamilton e Max Verstappen che, nel finale, ha accusato un problema alla sua power unit. Buon 4° posto per la Ferrari di Charles Leclerc che, però, dovrà partire dal fondo della griglia per aver sostituito la sua power unit.

 

Anche per Verstappen il weekend, nonostante il terzo posto finale, non sembra essere iniziato nella maniera migliore. Il leader del Mondiale potrebbe dover ricambiare la sua power unit, prendendo un’altra penalità oltre a quella di tre posizioni in griglia da scontare nella qualifica di domani.

1-2 MERCEDES

Di questa situazione sembra pronto ad approfittarne Lewis Hamilton che, dopo lo zero rimediato a Monza, ha una ghiotta occcasione per recuperare punti al leader Verstappen visto anche l’ottimo passo mostrato dalla Mercedes nelle FP1 di questa mattina, dove assieme al compagno di squadra Valtteri Bottas ha monopolizzato la prima fila virtuale.

BENE LECLERC

Imprevisto sulla power unit a parte, anche Verstappen è sembrato piuttosto in palle terminando a poco più di due decimi da Bottas e a millesimi da Hamilton. Certo che con altre posizioni da scontare in griglia, l’impresa di non perdere punti in classifica è di quelle ardue, ma la pioggia prevista sia per sabato che per domenica potrebbe essere una preziosa alleata dell’olandese. Dietro Verstappen, ottima la prestazione di Leclerc che, con la power unit in configurazione 2022, ha chiuso al 4° posto a 0.690 da Bottas.

GASLY E PEREZ IN TOP 10

Dietro la Ferrari del monegasco i distacchi superano il secondo, con Vettel (5°) davanti al sempre più consistente Pierre Gasly (6°), all’altra Ferrari di Sainz (7°, ma con il motore 2021), e a Lando Norris (8), Sergio Perez (9°) e Fernando Alonso (10°).

MALE TSUNODA E RICCIARDO

Appena fuori dai primi dieci troviamo Esteban Ocon, a millesimi dal compagno di squadra spagnolo, che precede Lance Stroll (12°) e Antonio Giovinazzi (13°). Inizia in sordina il weekend del vincitore di Monza Daniel Ricciardo (14°) davanti al rientrante Kimi Raikkonen (15°) e al sempre più deludente Yuki Tsunoda (16°).

MAZEPIN DAVANTI A SCHUMACHER

Chiudono lo schieramento le due Williams di George Russell (17°) e Nicholas Latifi (18°), davanti alle due Haas di Nikita Mazepin (19°) e Mick Schumacher (20°), freschi di conferma con il team statunitense anche per il 2022.

Vincenzo Buonpane

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.