Charles Leclerc, leader delle FP2 a Zandvoort
Charles Leclerc, leader delle FP2 a Zandvoort

Un podio virtuale con entrambe le Ferrari, con Leclerc davanti a Sainz, e la Alpine di Ocon chiude le Libere 2 da Zandvoort. Le Rosse sono le migliori nella simulazione qualifica, con buona progressione di Leclerc anche nei long run, ma sul passo gara sono Bottas e Verstappen i piloti da battere.

BANDIERA ROSSA, PROBLEMI PER HAMILTON

Si parte subito con un problema per Hamilton, che perde potenza e parcheggia la sua vettura in curva 8. Bandiera rossa dopo appena 5 minuti dal via. Vettura messa subito in sicurezza. Il britannico ha fatto segnare il secondo tempo, 1:11.911, prima di fermarsi, meglio di lui ha fatto solo il suo compagno di squadra, Bottas, girando in 1:11.664.

Si riparte quando mancano 45 minuti al termine. Sempre Bottas a dettare il passo, scende a 1:11.353, e alle sue spalle arrivano Verstappen, l’idolo di casa, e Leclerc. Dopo 10 minuti è Ocon a dominare, con un tempo di 1:11.074.

MAZEPIN SI GIRA, ALTRA BANDIERA ROSSA

Prima Gasly e poi anche Alonso fanno meglio del pilota olandese, mettendosi rispettivamente in quarta e terza posizione, ma allo scoccare della mezz’ora Nikita Mazepin perde il controllo della sua Haas causando l’esposizione della seconda bandiera rossa.

La sospensione dura poco, e a 25 minuti dalla bandiera a scacchi è di nuovo semaforo verde. Si va subito con la simulazione qualifica: tutti con gomme rosse.

SIMULAZIONE QUALIFICA E LONG RUN

1:10.902 è il tempo che fa segnare Charles Leclerc, il migliore quando mancano 20 minuti al termine, chiudendo davanti a Carlos Sainz di 154 millesimi. Una doppietta Ferrari che fa ben sperare in ottica qualifica.

Dopo appena 15 minuti è già simulazione passo gara, con Max Verstappen che su gomma rossa gira in 1:15.295. Dopo il pilota di casa arrivano anche gli altri, in particolare 1:15.9 per entrambe le Ferrari, con Leclerc che poi scende in 15.6 con gomma gialla, 14.9 per Bottas con le gialle e 15.3 per Verstappen con le rosse. La situazione resta più o meno invariata fino alla bandiera a scacchi.

Beppe Dammacco

LEGGI ANCHE: GP OLANDA, LIBERE 1: HAMILTON COMANDA DAVANTI A VERSTAPPEN, FERRARI SUBITO DIETRO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.