bottas

E’ di Valtteri Bottas la pole position del Gp dell’Emilia Romagna sul circuito di Imola. Il finlandese, dopo essere stato davanti nei primi due stint della qualifica, è riuscito ad avere la meglio sul compagno di squadra Lewis Hamilton per 97 millesimi, andando a conquistare la sua 15a partenza al palo in carriera.

Dietro il duo Mercedes troviamo Max Verstappen che, nel Q2, ha rischiato il taglio per un problema alla sua power unit risolto a tempo di record dagli uomini Red Bull, con l’olandese che ha preceduto la sorprendente Alpha Tauri di Pierre Gasly, che ha festeggiato nel migliore dei modi il fresco rinnovo di contratto con la scuderia faentina.

SUPER BOTTAS BEFFA HAMILTON

Con un format nuovo e rivoluzionato rispetto a quello tradizionale (e con il benestare dei piloti a cui piace), ogni dettaglio è stato utile ai fini del risultato finale. E proprio nell’ultimo tentativo è stato Valtteri Bottas a mettere insieme un giro perfetto che gli è valsa la pole position sul circuito di Imola, al contrario di quanto fatto da Hamilton, non pulitissimo soprattutto nel suo T2.

GASLY PRIMO DEGLI ALTRI 

Dietro le due Frecce Nere, Max Verstappen non ha dovuto penare più di tanto per mettersi dietro la sorpresa di giornata rappresentata da Pierre Gasly che, con il casco in omaggio ad Ayrton Senna, ha portato la sua Alpha Tauri a ridosso del podio virtuale che, in caso di problemi lì davanti, potrebbe essere tutt’altro che un’utopia.

TIMIDI SEGNI DI RISVEGLIO PER ALBON

Ma per il podio il francesino dovrà fare sicuramente i conti con la Renault di Daniel Ricciardo che non è lontanissimo dalla vettura di Faenza. In questo pacchetto di mischia non possiamo non menzionare nè Alexander Albon nè Charles Leclerc. L’anglo-thailandese, in odore di licenziamento, dopo i primi due stint di qualifica in cui era parso in difficoltà, nel Q3 è riuscito a conquistare la P6 precedendo il monegasco che, come sempre, è riuscito a tirare fuori il massimo dal potenziale della SF1000.

VETTEL NUOVAMENTE FUORI NEL Q2

Dall’altra parte del box, invece, si è assistito all’ennesima eliminazione nel Q2 per Sebastian Vettel che, nonostante si sia detto soddisfatto del suo giro, domani dovrà scattare dalla P14, una posizione non ideale in un circuito dove sorpassare non è impossibile ma complicato. E visto e considerato che la Ferrari #5 avrà davanti a sè Daniil Kvyat (8°), Lando Norris (9°), Carlos Sainz (10°), Serio Perez (11°), Esteban Ocon (12°) e la sorprendente Williams di George Russell (14°).

MALE STROLL, GIOVINAZZI FANALINO DI CODA

Il primo degli esclusi nel Q1 è stato Lance Stroll che con la sua Racing Point non è andato oltre la P15 davanti alle due Haas di Romain Grosjean (16°) e Kevin Magnussen (17°). Male le due Alfa Romeo con Kimi Raikkonen (18°) e Antonio Giovinazzi (20°) divise solamente dalla Williams di Nicholas Latifi (19°).

F1 | GP EMILIA ROMAGNA, FP1: HAMILTON DAVANTI A TUTTI

Vincenzo Buonpane

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.