GP Eifel Ricciardo

Daniel Ricciardo riporta la Renault sul podio di un Gran Premio di Formula 1, cogliendo il terzo posto al GP dell’Eifel. Per i transalpini si tratta del primo podio da quando sono ritornati in Formula 1 come Costruttore quattro anni fa. Per Ricciardo si spezza un digiuno che durava da Montecarlo 2018.

Strategia di gara

Gara double-face per la scuderia transalpina: Ricciardo finisce sul podio, mentre Ocon è costretto al ritiro per problemi tecnici. La buona prestazione dell’australiano nella classifica finale è sottolineata anche dal terzo posto nella classifica dei GPV.

In una gara dove tutte le scuderie hanno corso all’oscuro del comportamento delle gomme e con il rischio pioggia incombente, Renault gioca la carta delle due strategie. Ricciardo entra ai box al 16° e 44° giro, tornate chiave per avere la meglio su chi ha azzardato soste posticipate. Da parte sua l’australiano non perde tempo nei duelli ravvicinati e mantiene un ritmo medio molto competitivo.

La scommessa

L’australiano aveva fatto una scommessa con Abiteboul: qualora fosse riuscito a portare a casa un podio in questa stagione, entrambi si sarebbero fatti lo stesso tatuaggio. I termini di questa scommessa vedono Daniel scegliere il disegno, Abiteboul la grandezza e la disposizione.

Proprio questa scommessa è parte centrale delle dichiarazioni post-gara dell’australiano. Daniel ha così dichiarato: “Ora è reale e succederà. Dovremo fare qualche pensiero ora, ma probabilmente (il tema del tatuaggio, ndr) avrà a che fare con me, ma penso con un sapore tedesco. C’è voluto un po’ e per essere onesti mi pare sia di nuovo il mio primo podio. Sono così contento e ovviamente lo sono nel vedere che lo siano anche gli altri, tutti abbiamo aspettato a lungo questo momento.”

Classifica

Che la Renault avesse fatto un buon lavoro, agganciando le zone nobili della classifica, era chiaro già da qualche gara. La classifica Costruttori vede una lotta apertissima per il terzo posto con Racing Point (120 punti), McLaren (116) e Renault (114) protagoniste.

Combinando i risultati come motorista, i francesi hanno accumulato fino ad oggi 230 punti. Se ci fosse una classifica dedicata ai fornitori di PU, la Renault sarebbe terza, non terribilmente distanziata dalla Honda, che vanta 278 punti e vittorie con entrambe le scuderie spinte dalle proprie unità motrici.

Daniel Ricciardo, dopo il risultato di oggi, conferma la quarta posizione nel campionato Piloti. L’australiano comanda la classifica del best of the rest con 78 punti, tenendo a debita distanza Perez (68) e Norris (65).

Leggi anche: F1 | GP EIFEL: HAMILTON EGUAGLIA SCHUMI ED È LEGGENDA

Luca Colombo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.