ferrari sainz canada
Credits: Scuderia Ferrari

Il week-end canadese della Ferrari non soddisfa appieno nei risultati ma lascia sicuramente un po’ di fiducia in vista dei prossimi appuntamenti. Con la partenza di Charles Leclerc dal fondo, è toccato a Carlos Sainz dare battaglia a Max Verstappen. Lo spagnolo ha dimostrato di potersela giocare con il campione del mondo in carica, ma la carenza di velocità di punta della F1-75 non gli ha permesso di poter attaccare.

FERRARI COL MIGLIOR PASSO

La Ferrari di Carlos Sainz è stata la monoposto col miglior passo gara, in particolare con gomma dura. Per la prima volta in questa stagione lo spagnolo ha dimostrato di poter lottare davanti a tutti, ma anche questa volta la vittoria non è arrivata. Al netto della velocità mancante della F1-75, col senno di poi la qualifica è stata in qualche modo decisiva sul risultato in gara.

Con questa prestazione, però, adesso Sainz guarda al futuro con una rinnovata fiducia: “È stata una gara concreta e intensa nella quale ho lottato con Max (Verstappen) fino alla bandiera a scacchi”– ha dichiarato il madrileno. Il passo è stato buono per tutta la corsa ma purtroppo abbiamo perso la prima posizione dopo l’ultima Safety Car. Da quel momento in poi ce l’ho messa tutta ma per superare qui sarebbero serviti due o tre decimi extra. Nonostante sia dispiaciuto per non essere riuscito a conquistare la vittoria ci sono molti aspetti positivi che ci portiamo a casa dal Canada. Oggi eravamo i più veloci in pista e mi sono sentito molto più a mio agio in macchina, riuscendo a spingere costantemente dal primo all’ultimo giro. Ora dobbiamo continuare con questo livello di confidenza anche nella prossima gara. Ci vediamo a Silverstone”.

MA AI BOX CONTINUANO I “PASTICCI”

Se con Sainz la Ferrari non ha commesso errori, di certo non si può dire lo stesso con Charles Leclerc, risalito fino alla quinta posizione al traguardo. Rientrato ai box dopo un primo stint lunghissimo su Pirelli hard, un cambio gomme lento ha compromesso parzialmente la rimonta. Il monegasco è infatti rimasto bloccato alle spalle di un “trenino” di monoposto, tutte con possibilità di aprire il DRS. Nonostante questo problema, Leclerc è riuscito comunque a concludere in quinta posizione, limitando i danni dopo la partenza dal fondo.

Queste le dichiarazioni del ferrarista: “Ce l’ho messa tutta. Non è mai il massimo finire quinti, ma considerato da dove siamo partiti e come si è sviluppata la corsa credo che oggi fosse il miglior risultato possibile. È stata una di quelle gare nelle quali devi massimizzare il risultato ed è esattamente quello che siamo riusciti a fare. Ora guardo con fiducia a Silverstone, uno dei miei circuiti preferiti. Spero che da là porteremo a casa punti pesanti”.

Da Silverstone l’obbligo sarà quello di vincere, ed avere anche Carlos Sainz lì davanti potrebbe essere d’aiuto nel recuperare il distacco di quasi 50 punti che separa Leclerc da Verstappen.

Carlo Luciani

LEGGI ANCHE:

F1 | GP Canada: Verstappen resiste a Sainz e vince a Montréal

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.