GP Bahrain

E’ subito Max Verstappen con la sua Red Bull a dettare il passo nella prima sessione di prove libere valide per il GP del Bahrain di F1. L’olandese mette tutti in riga con un lampo nel finale, piazzandosi davanti a Bottas secondo ed a Lando Norris, sorprendentemente terzo con la McLaren.

BATTAGLIA HAMILTON VERSTAPPEN

Si spengono i semafori della FP1 e tutte le monoposto scendono in pista capitanate dal “giovane” Fernando Alonso con la sua Alpine. Prove libere che ripartono con un nuovo format, visto che le sessioni di oggi saranno rispettivamente di un ora e non più di un ora e mezza come nel 2020. Occorre quindi stringere i tempi per ottenere più informazioni possibili.

Parte subito forte nella prima mezzora Lewis Hamilton, che nonostante il tempo poco indicativo mostra una guida aggressiva sui cordoli, saggiando il limite della sua Mercedes con gomma Soft. Il sette volte campione del Mondo segna il miglior tempo dopo un batti e ribatti con Max Verstappen, anche lui molto in palla in questa prima parte di FP1. 

Seguono i due compagni di squadra Bottas e Perez, rispettivamente terzo e quarto. Quinto invece Charles Leclerc con la prima Ferrari a sette decimi dalla Mercedes di Hamilton. Chiudono la top ten dei primi trenta minuti Gasly sesto, seguito da Norris, Tsunoda, Sainz e Vettel. Tutti i primi dieci sono scesi in pista con gomma soft.

“LAMPO” NORRIS

Posizioni che vengono ribaltate quando mancano venti minuti allo scadere grazie a Lando Norris, che con il suo 1:31.897 piazza sorprendentemente la McLaren in prima posizione al primo assaggio di gomma soft. Un segnale sicuramente positivo per la Scuderia di Woking visto anche il buon tempo di Daniel Ricciardo, che al primo giro lanciato si piazza in terza posizione a mezzo secondo da Norris.

A sedici minuti dalla fine della FP1 del GP del Bahrain arriva il primo bagliore rosso: Charles Leclerc mette la Ferrari in seconda posizione a 96 millesimi dalla McLaren. Anche Sainz risale in quinta posizione a quasi mezzo secondo dal monegasco. Da segnalare anche la decima posizione di Antonio Giovinazzi davanti al compagno Raikkonen.

Non ci sta Lewis Hamilton, ma il suo tempo non basta per battere Norris e l’inglese si piazza secondo. Ci pensa però Valtteri Bottas a reclamare il primato con un buon 1:31.692, rifilando due decimi al compagno ed alla McLaren. Primato sgretolato da Max Verstappen, che nonostante un leggero rallentamento nel terzo settore, rimette tutti in riga e prende la leadership con un 1:31:394. Scendono allora in quinta e ottava posizione le due Ferrari di Leclerc e Sainz, ancora alla ricerca del carico ottimale.

Fuori dalla top ten le due Aston Martin di Vettel e Stroll, rispettivamente dodicesimo e tredicesimo. Quattordicesimo invece Tsunoda al debutto in F1. Brutta prestazione invece per le due Alpine Renault che sprofondano in quindicesima posizione con Ocon ed in sedicesima con Alonso. Chiudono la classifica le due Williams di Russell e Latifi seguite dalle Haas di Schumacher e Mazepin.

Ricordiamo che la seconda sessione di prove libere valide per il GP del Bahrain di F1 scatteranno alle 16 italiane. 

gp bahrain classifica

Julian D’Agata

Leggi anche: F1 | GP BAHRAIN, CONFERENZA STAMPA PILOTI: LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.