Austria McLaren

Lando Norris è autore di una gara straordinaria in Austria e chiude al terzo posto un Gran Premio dal finale concitato e spumeggiante riportando la McLaren sul podio. Quinto posto per Carlos Sainz.

La Formula 1 ritorna in grande stile con una gara di livello assoluto che regala emozioni a non finire e un finale al cardiopalma da ricordare. Una gara a eliminazione che ha visto negli ultimi due giri una sequela di colpi di scena incredibili, con Lando Norris che alla bandiera a scacchi riesce a sopravanzare Hamilton (penalizzato) di 198 millesimi e riporta la McLaren sul podio con una gara straordinaria tutta di grinta e sostanza.

BUONA LA PARTENZA

Già dalla partenza lo scatto di entrambi i piloti è buono, Norris parte terzo per la penalità inflitta ad Hamilton sulla griglia a pochi minuti dal via e ha un’ottimo spunto: insidia subito Verstappen, iniziando a mostrare tutta la solidità ritrovata di una vettura che sfrutta alla grande la power unit Renault.

La gara alterna calma ed emozioni, con ritiri a raffica e colpi di scena alle ripartenze dopo le Safety Car. I duelli sono ravvicinati e molto diretti, senza esclusione di colpi. E’ proprio durante uno di questi momenti che Sainz, infilato da Vettel, si difende e dal contatto fra i due ne fa le spese il pilota tedesco, che si ritrova a fondo gruppo.

RITMO

Là davanti Bottas scappa via con tempi da urlo, ma il gruppetto degli inseguitori è sempre compatto. Fino a che ha inizio una corsa di sopravvivenza, con ritiri a grappolo nelle prime posizioni.

Abbandonano la gara Verstappen e Stroll per problemi tecnici, e alla ripartenza dell’ultima Safety Car anche Albon paga un contatto con Hamilton e si ritirerà dopo pochi giri. Le pulsazioni salgono e a pochi giri dalla fine giunge la penalità di Hamilton che, in quel momento secondo, dovrà scontare 5 secondi sul traguardo.

LANDO, GRINTA E TALENTO

In quel momento dietro le Mercedes tutti si attivano e partono all’attacco: Leclerc, Perez, Norris. Dei tre il più in difficoltà è il messicano, che viene infilato prima da Leclerc e poi proprio da Norris che un sorpasso tutto grinta e talento. A quel punto il risultato è quasi compiuto, ma l’ultimo giro di Norris è da qualifica: recupera i decimi necessari su Hamilton per stare sotto ai 5 secondi di distacco per conquistare il podio ai danni dell’inglese e chiudere una giornata fantastica per la McLaren con il quinto posto di Sainz.

LARGO AI GIOVANI

Lo ripetiamo: un Gran Premio bellissimo. Tanto per l’azione vista in pista quanto per la grinta dei ragazzini terribili, quegli under 25 che stanno dando spettacolo e che sono destinati a essere il futuro di questa F1. La sfortuna ci ha privato di Verstappen e Stroll là davanti, ma che dire delle battaglie tra Sainz e Leclerc, futuri compagni in Ferrari, o la grinta di Albon, la concretezza di Norris? Bello vedere tanto talento, tanta voglia di emergere, tanta grinta e nessuna riverenza verso piloti blasonati. Soprattutto bello finalmente vederli guidare vetture finalmente performanti e in grado di metterli in condizione di ambire a risultati di rilievo.

Leggi anche: F1 | GP AUSTRIA: BOTTAS VINCE, LECLERC E NORRIS FANNO IL MIRACOLO!

Buona la prima in McLaren dunque! Punti pesanti e avanti così in attesa della prova del nove la prossima settimana.

Stefano De Nicolo’

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.