giovinazzi
Credit: profilo Twitter Alfa Romeo Racing

Antonio Giovinazzi brilla nella pista di Jeddah in versione notturna con la decima posizione ottenuta durante la qualifica. Il pilota pugliese aveva dimostrato già nella prime prove libere che si trova a suo agio in questo circuito stretto e insidioso. Nella giornata in cui Verstappen ha sprecato la possibilità di ottenere la pole position, Giovinazzi riesce a risplendere con la sua ottima prestazione.

Nonostante l’Alfa Romeo lo abbia appiedato per favorire l’ingresso di Zhou, il pugliese continua a regalare ottime prestazioni. Giovinazzi ha ottenuto la Q3 con il decimo tempo e le gomme medie, a differenza del compagno Raikkonen che ha terminato la qualifica in 12° posizione. Nella terza e ultima qualifica, il pilota pugliese ha poi confermato la sua decima posizione con il tempo di 1:28.899.

Ai microfoni dei giornalisti, il pugliese ha così commentato il risultato della sua qualifica “E’ stata una grande qualifica e mi sono divertito molto, la macchina oggi era semplicemente fantastica. Sapevamo che le gomme medie sarebbero state le migliori e lo abbiamo dimostrato in Q2.”

“Le soft in Q3 non erano così buone e abbiamo faticato, ma domani partiremo con le medie, il che è positivo. Avrei potuto migliorare ancora di più il mio giro in Q2, ma ho toccato il muro nel mio ultimo giro veloce: per fortuna sono riuscito a farcela. Partire dalla decima posizione con le nostre gomme preferite, su una pista come questa, andrà bene e non vedo l’ora che arrivi la gara. Abbiamo avuto un buon weekend fin dalle FP1 e ora dobbiamo solo mantenere questo ritmo, magari con un po’ di fortuna che ci è sfuggita per tutta la stagione, per portare a casa un buon risultato”.

Giovinazzi ha poi twittato il risultato della sua qualifica con alcune strofe della canzone ”I soliti” di Vasco Rossi, per festeggiare il risultato della qualifica. 

Una qualifica anonima per Raikkonen, che è uscito in Q2 e che domani scatterà dalla dodicesima posizione. Questo il commento del finlandese sulla qualifica: “È stata una buona prestazione, eravamo davvero vicini al Q3, ma alla fine non sono riuscito a rientrare. L’ultima curva non è stata delle migliori e ci è costato un po’ di tempo. Alla fine quello che ha fatto la differenza è che avremmo dovuto restare sulle medie per un giro in più. Volevo provare le gomme morbide, ma non hanno funzionato. Siamo comunque in un buon punto di partenza. Difficile dire come andrà la gara, sicuramente daremo il massimo per portare a casa un buon risultato”.

Domani vedremo come andrà la gara e se Giovinazzi riuscirà a confermare l’ottimo feeling su questo circuito.

Chiara Zaffarano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.