sainz ferrari
Credit: Federico Basile Ph.

In una recente intervista Sainz ha parlato del suo primo anno in Ferrari, del suo compagno Charles Leclerc, del suo passato e ha pianificato la prossima stagione. Il pilota spagnolo ha terminato il suo primo anno in rosso con un’ottima quinta posizione, in classifica globale, mettendosi alle spalle i due McLaren e proprio il suo compagno di squadra.

IL SUO 2021 IN FERRARI

Nell’intervista rilasciata ad AS dichiara: “Avevo aspettative alte per questa stagione, mi piace pormi alti obiettivi perché voglio fare sempre del mio meglio per conquistarli. Sapevo sarebbe stata una stagione non semplice, di comprensione dell’auto e di adattamento ma l’importante era finire meglio di come ho iniziato“.

Parla poi dello scorso podio conquistato ad Abu Dhabi di fianco, oramai, a due campioni del mondo: “Già in Russia avevo condiviso il podio con Max e Lewis, in una delle gare più difficili della stagione. Ma Abu Dhabi è stato sicuramente un weekend più carico di emozioni per me, dato anche dal fatto che avevo la mia famiglia giù dal podio ed è stato speciale“.

Poi aggiunge parlando dei momenti difficili di una stagione di Formula 1: “In 22 gare è normale incappare in attimi no, perché sai di non star facendo il meglio. Senza quei momenti non sarei stato in grado di imparare ciò che ho imparato, e ciò mi ha permesso di migliorare nelle ultime gare. Importante è identificare ciò che hai sbagliato ed evitare di ripeterlo“.

Finisce parlando del suo compagno Charles: “Tutto, cosa non ha? Mi aspettavo fosse un grande pilota e così è stato, è uno dei grandi. Specialista in molte cose, ha un pacchetto completo di velocità, costanza e lavoro e dubito che ci siano persone più veloci di lui in Formula 1. Con lui vado d’accordo e questa è la mia filosofia, avere un ambiente confortevole all’interno del team. L’atmosfera deve essere positiva, voglio che la squadra migliori e per farlo entrambi i piloti devono anche andare d’accordo“.

CONFRONTO CON MAX VERSTAPPEN

Non mi sembra strano vedere Max campione, lo si vedeva già dalle prime gare che avrebbe fatto strada. Max ha saputo aspettare in Red Bull il momento giusto, secondo me non esiste una formula segreta. Ciò che ha fatto quest’anno è stato speciale, il livello a cui lui e Lewis hanno gareggiato è stato spettacolare. Sono a favore della collaborazione, del duro lavoro, della costruzione di una famiglia nel team e nella stabilità, che porta sempre a buoni risultati“.

Conclude poi così: “Credo fermamente che in questo momento ci siano sette o otto campioni del mondo in griglia, molti piloti hanno il potenziale per esserlo“.

LA STAMPA E IL 2022

Leggo sempre meno notizie sulla Formula 1“, dice riguardo la stampa: “Leggo dalla F1 perché sono un fan, ma cerco di farlo sempre meno. Penso che l’adulazione indebolisca e la critica distragga, per ciò cerco di leggere sempre meno“.

Andrò a vivere vicino alla fabbrica“, ha annunciato Sainz: “Molti vanno a vivere vicino alle fabbriche, così da dedicare più ore al “lavoro” di tutti i giorni. Sono un pilota poi che di ore ne dedica veramente molte, questo non significa che lavoro più degli altri, cerco solo di mettere qualità in ciò che faccio. Sembra che io sia famoso come “lavoratore”, che io vada veloce solo perché lavoro, ma ad un’auto non ci si adatta così rapidamente senza talento. Passerò le stesse ore in fabbrica di quando sono arrivato in Ferrari, l’auto sarà completamente nuova”.

Immagino due tipi di 2022“, aggiunge sulla stagione che verrà: Da una parte una scuderia che prenderà il sopravvento e vincerà con un serio vantaggio, dall’altro una stagione completamente uniforme, ciò che in realtà vorrei. Quest’anno abbiamo visto i piloti fare la differenza vista la presenza di quattro auto in grado di lottare per il titolo“.

Parla infine del contratto con la rossa: “Non ho fretta di rinnovare. Ho un altro anno di contratto e al momento non mi vedo da nessun’altra parte se non con la Ferrari. Qua sono felice, mi piace molto e ogni volta torno a casa, dopo le gare, con sorriso e l’orgoglio di essere un pilota Ferrari.”

Fabrizio Giuseppe Pignatelli

Leggi anche: IL RINNOVO DI SAINZ E L’OMBRA DI SCHUMACHER

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.