Verstappen

Emozionante vittoria di Max Verstappen al Gran Premio che celebra i 70 anni della Formula 1: superba gestione delle gomme del pilota olandese che chiude davanti a Lewis Hamilton e Valtteri Bottas.

La mossa a sorpresa delle qualifiche che vale la vittoria. Max Verstappen vince con una prova di superiorità il Gran Premio che celebra i 70 anni della Fromula 1 nella seconda gara sul tracciato di Silverstone dopo la gara della scorsa settimana. Ma lo scenario rispetto a 7 giorni fa è molto diverso: gomme e pressioni sono differenti, e in Red Bull sono quelli che questo cambiamento riescono a interpretarlo al meglio.

QUALIFICA SPARIGLIATA

Già ieri infatti Verstappen si qualifica al Q3 con gomma dura, unico fra i primi a scattare con mescola bianca. L’intenzione è quella di tentare un’unica sosta per sopravanzare le Mercedes parse imprendibili, per lo meno al sabato. La scelta è azzeccata: già dopo pochi giri Hamilton e Bottas hanno grossi problemi di degrado sulla gomma media e si fermeranno dopo poche tornate.

CAPOLAVORO DI GESTIONE

Verstappen spinge alla grande girando con ritmi più veloci dei due Mercedes e facendo capire subito che lui sarà l’uomo da battere di giornata. Con un capolavoro di gestione degli pneumatici riesce a portare le sue gomme dure fino a metà gara (giro 26). Al momento del pit stop ha un vantaggio di 19 secondi sufficiente per sopravanzare Bottas, ma un’incertezza nella sosta lo costringe a un duello extra con il finlandese all’uscita dei box. Dopo un emozionante ruota a ruota con gomme fredde Vertappen si riprende la testa della corsa che manterrà fino alla bandiera a scacchi.

LA NONA DI MAX

Nemmeno una sosta extra a una quindicina di giri dalla fine in contemporanea con Bottas per tornare su gomma dura fa perdere il comando al pilota olandese. Verstappen conquista la nona vittoria in carriera travolgendo una Mercedes che si riteneva invincibile e bruciata dalla sconfitta. Emblematica al riguardo è la durezza nello sguardo di Toto Wolff a fine gara. Team anglo tedesco evidentemente penalizzato dal passaggio a gomme più morbide rispetto a una settimana fa e più sensibili al carico che la W011 riesce a scaricare a terra. Applausi invece alla Red Bull che riesce a spezzare il dominio Mercedes di questo inizio di stagione. Gli uomini in nero hanno raramente giornate difficili, ma loro sono sempre abilissimi ad approfittarne.

Al quinto posto dietro un superbo Charles Leclerc chiude invece Alex Albon. Gara positiva per il pilota anglo thailandese che deve fermarsi contro la gara fantastica del pilota della Ferrari.

Leggi anche: F1 | CASO RACING POINT: LA FERRARI RICORRERÀ IN APPELLO

Con la vittoria di oggi Verstappen consolida il secondo posto in classifica costruttori. Si trova già a 30 lunghezze da Hamilton che nonostante le difficoltà di oggi chiude al secondo posto. Mica male.

Stefano De Nicolo’

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.