Isack Hadjar

Sfruttando la pole position, Isack Hadjar centra la prima vittoria sul tracciato cittadino di Monaco, teatro del terzo round stagionale di Formula Regional. Una corsa pressoché perfetta per il giovanissimo parigino, che riesce a controllare Zane Maloney anche dopo il ricompattamento post-Safety Car.

La vettura di sicurezza entra a causa di un contatto che coinvolge Nicola Marinangeli: il nostro portacolori si vede toccare da un avversario, finisce in testacoda contro il guard rail. Salgono sul podio, a fianco del talentuoso transalpino, il compagno di scuderia Zane Maloney e Paul Aron, abituato alle prime posizioni, chiamato a tenere a bada un arrembante Hadrien David.

Hadrien David

Gabriele Minì ha chiuso decimo: il primo degli italiani ha preceduto Pietro Delli Guanti (11°), Andrea Rosso in tredicesima piazza e Francesco Pizzi 15° al traguardo.

Cronaca

Scattato dalla pole, Hadjar si porta subito al comando, seguito da Maloney e Aron. Il leader della gara prosegue imperterrito per tutta la corsa segnando tempi sul giro inavvicinabili per gli inseguitori.

Poco altro succede in questa prima corsa, se non le pressioni di David su Aron e di Alex Quinn su Patrick Pasma. Jasin Ferari torna ai box a causa di un problema ad una ruota, mentre la SC entra in gioco dopo il testacoda di Nicola Marinangeli, a seguito di un contatto.

Nelle ultime fasi di gara il leader della classifica, Gregiore Saucy, esce di pista, rientrando al fondo, ma la festa è tutta per Hadjar…il quale trionfa davanti a Maloney e Aron. Decimo il primo degli italiani: Gabriele Minì. Quindi Pietro Delli Guanti, undicesimo, più indietro Rosso e Pizzi: solo trecidecismo e quindicesimo alla bandiera a scacchi.

Gabriele Minì

Appuntamento a domani dalle ore 12 con la seconda manche.

Giulia Scalerandi

Leggi anche: F. REGIONAL | SPAGNA, GARA-2: BOTTINO PIENO PER SAUCY. MINÌ CHIUDE QUINTO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.