EWC

Terminata la prima gara della stagione del mondiale EWC con la vittoria della nuova formazione franconipponica Yoshimura SERT Motul con Sylain Guintoli, Gregg Black e Xavier Simeon. Bissa la seconda piazza dello scorso anno EBIKE SRC KAWASAKI FRANCE TRICKSTAR, mentre completa il podio la nuova M1000RR del BMW Motorrad World Endurance Team. Nella classe Stock vittoria per la Honda CBR1000RR-R del team National Motos davanti alla “vecchia” Ninja del MRT 3D MAXXESS NEVERS #24. Terzo posto conquistato dopo una grande rimonta dovuta ad una scivolata dopo che nelle prime ore erano stati anche al comando della classe STK.

NUOVA VITA, NUOVI SUCCESSI

E’ terminata la maratona francese giunta alla 44esima edizione della 24 ore di Le Mans. A trionfare è la nuova formazione nata dalla fusione di Yoshimura e SERT, che al debutto centra la vittoria portando a termine 855 giri sul circuito Bugatti di Le Mans. A festeggiare sono dunque il tester Suzuki MotoGP Sylvain Guintoli, Xavier Simeon e Gregg Black. Seconda posizione per la “vecchia” Ninja di SRC Kawasaki France passata a Dunlop ma sempre velocissima e costante a Le Mans. Sulla Ninja hanno completato 847 giri Jeremy Guaroni, Eewan Nigon e David Checa. Completa il podio della classe EWC la nuovissima BMW M1000RR del team ufficiale BMW Motorrad World Endurance Team con Xavi Fores, Markus Reiterberger e Illya Mykhalchyk.

Quarta piazza per il privatisismo team Bolliger Switzerland #8 a 11 giri dal podio. Ottava piazza assoluta e quinta di classe EWC per la #333 VRD Igol Experiences con Nico Terol, Florian Alt e Florian Marino. Nona piazza assoluta per ERC Endurance Ducati che per la prima volta tagliano il traguardo di una 24 ore. Lontani 36 passaggi dalla vittoria, manca ancora la velocità per vincere ma Mathieu Gines, Louis Rossi e Etienne Masson hanno dimostrato di poter recuperare dopo una scivolata nella prima fase di gara dove erano sceisi fino alla 40esima posizione. Una gara di rimonta importante che lascia ben sperare per la squadra con supporto ufficiale Ducati. Chiude la Top10 F.C.C. TSR Honda France scivolati lontani dal podio dopo una scivolata e dei problemi tecnici che hanno tenuto Josh Hook, Yuki Takahashi e Mike Di Meglio ai box per lunghi minuti.

NELLA STK VITTORIA PER NATIONAL MOTOS

Ben tre team della classe STK hanno chiuso nella top10 assoluta con la nuova Honda CBR1000RR-R di National Motos, vincitori dell’assoluta nel 2006. Salgono dunque sul gradino più alto Stéphane Egea, Guillaume Antiga e Kevin Trueb davanti alla Wakasaki #24 di BMRT 3D Maxxess Nevers con Anthony Loiseau, Jonathan Hardt e Julien Pilot. Festeggia anche l’Italian con il No Limits Motor Team e la gialla Suzuki GSX-R 1000 #44. Festeggiano il terzo gradino del podio Luca Scassa, Alexis Masbou ed il debuttante Kevin Calia.

TANTI BIG OUT

Sono arrivati al traguardo 32 equipaggi sui 40 partenti, tra gli otto ritirati ci sono però tanti big e sopratutto tanti i taliani che stavano ben figurando. Su tutti le due Yamaha R1 di YART con Niccolò Canepa e quella di MotoAin di Roberto Rolfo. Entrambi in lotta per il podio si sono dovuti ritirare per noie tecniche al motore delle due R1 mentre si trovavano in seconda e quarta posizione. Ritirato anche il team AvioBike con Andrea Boscoscuro. Da segnalare anche l’incidente proprio alla prima curva dopo pochi secondi dal via tra le favorite della classe STK le #40 e #41, Fast Team Racing e RAC41-Chromeburner.

I risultati completi sono disponibili qui.

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.