ELMS 4h Imola
Foto. Oreca twitter

Con ancora negli occhi la battaglia in quel del Paul Ricard tutto è pronto per la 4h di Imola, seconda tappa dell’European Le Mans Series. Manca sempre meno alla prima competizione italiana del 2022, evento che precederà di qualche mese il round di Monza che rimpiazza ufficialmente la trasferta in Ungheria. LMP2, LMP3 e GTE sono attese sulle rive del ‘Santerno’ per una competizione da non perdere.

LMP2: PREMA cerca il bis in casa nella 4h di Imola

PREMA ha vinto al debutto la prima prova dell’ELMS 2022. La squadra italiana, noto volto del mondo delle monoposto, inizia nel migliore dei modi l’avventura europea tra i prototipi, un progetto che si articolerà parallelamente al Mondiale. Juan Manuel Correa, assente per infortunio nella prima prova, tornerà accanto a Louis Deletraz/Ferdinand Habsburg, coppia di primo profilo che ha fatto la differenza in Francia.

Tom Gamble/Phil Hanson/Duncan Tappy (United Autosports #22), Sophia Flörsch/Bent Viscaal (Algarve Pro Racing #19) e Nicolas Jamin/Julien Canal/Job van Uitert ( Panis Racing #65) sono le vetture da tenere in considerazione insieme a COOL Racing #37, compagine elvetica rallentata nella prima prova da una qualifica negativa. Occhi quindi su Yifei Ye/ Nicolas Lapierre/Niklas Krütten, tridente che era uno dei principali candidati per il podio nell’opening round di un mese fa.

LMP3: DKR Engineering ad Imola per rifarsi, COOL tenta di confermarsi

LMP3 a due volti dopo Le Castellet. Iniziamo da COOL Racing, leader della classifica generale con Maurice Smith/ Michael Benham / Malthe Jakobsen. La vettura #17 ha la possibilità di allungare in classifica in una categoria oltremodo competitiva come la seconda realtà riservata ai prototipi.

Michael Jensen / Nick Adcock/ Alex Kapadia ( RLR MSport #5) e Jim McGuire/Kay Van Berlo / Andrew Bentley (United Autosports #3) sono due compagini da tenere in considerazione in un fine settimana in cui è attesa una rivincita da parte di DKR Engineering #4, team campione in carica che ha iniziato nel peggiore dei modi il 2022.

Tom Van Rompuy/Sebastian Alvarez/ Alexander Bukhantsov sono chiamati a rifarsi insieme a Anthony Wells /James Littlejohn ( Nielsen Racing #7), altra coppia da tenere in considerazione nell’impegnativa pista imolese in cui la qualifica potrebbe rivelarsi cruciale.

Cresce l’attesa anche per Inter Europol, realtà polacca che dopo aver chiuso al secondo posto a Le Castellet ha subito una squalifica nel post gara. Tutto da rifare per Nico Pino/Charles Crews/Guilherme Oliveira, protagonisti in positivo nel giorno di Pasqua.

GTE, nuovo duello tra Porsche e Ferrari, Aston Martin starà a guardare?

Sarebbe bello avere un terzetto ad armi pari in GTE, per ora dobbiamo ‘accontentarci’ di un bellissimo duello tra Ferrari e Porsche. La casa italiana ha primeggiato con Pierre Ehret/ Nicolas Varrone/Memo Gildey (Rinaldi Racing #32) in Francia, successo al debutto per la compagine teutonica che dopo una strepitosa pole-position ha concretizzato il risultato nelle quattro ore previste.

Il trio citato ha avuto la meglio per meno di 2 decimi su Christian Ried /Gianmaria Bruni/Lorenzo Ferrari (Proton Competition #77), la prima delle due Porsche da tenere in considerazione. Attenzione infatti anche alla gemella #93 di Michael Fassbender/Richard Lietz/Zach Robichon, vettura che ben figurato nel noto impianto transalpino che quest’estate tornerà ad accogliere il Mondiale di F1.

Aston Martin, invece, resta per ora passiva dopo l’opening round. Ahmad Al Harthy /Marco Sorensen /Samuel de Haan e John Hartshorne/ Henrique Chaves/ Jonathan Adam sono confermati con Oman Racing with TF Sport, rispettivamente sulla #69 e sulla #95.

Tra le vetture da tenere in considerazione in Italia attenzione anche a Duncan Cameron / Matthew Griffin/ David Perel (Spirit of Racing #55), Takeshi Kimura/Frederik Schandorff /Mikkel Jensen ( Kessel Racing #57) e Claudio Schiavoni /Matteo Cressoni/Davide Rigon (Iron Lynx #60), tre realtà legate a Ferrari.

Appuntamento a partire da venerdì con le prime prove libere, mentre dovremo attendere sabato per le qualifiche. La gara, invece, sarà domenica sulle canoniche 4h.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.